Velvet live @ Circolo degli Artisti (Roma) - 21/04/2009

Scritto da  Giovedì, 23 Aprile 2009 

velvetLa band romana Velvet inizia il tour nella sua città natale per presentare i brani del nuovo disco “Nella lista delle cattive abitudini”, uscito il 17 aprile e anticipato dal singolo “Tutti a casa”. Loro? Fortissimi e in forma come sempre.

 

 

Data numero 0,5 per la band romana Velvet: “Dire data zero sembra brutto. Meglio data 0,5. Questo concerto è come fare una prova in casa. Ed ora: assisterete al concerto più bello della vostra vita”. Queste le parole di Pier, leader e voce dei Velvet, al pubblico (non numerosissimo) presente al Circolo degli Artisti di Roma.

La band inizia il tour proprio nella città natale, per presentare e promuovere il suo quinto album: “Nella lista delle cattive abitudini”, uscito il 17 aprile per Cosecomuni/Self.

Un album più aggressivo rispetto al precedente omonimo disco: “Nella lista delle cattive abitudini” si costruisce sulla rabbia verso un sistema universalmente condiviso che non mantiene nessuna delle proprie promesse, che non ha cura del proprio futuro e che irresponsabilmente lo inquina, come se domani ci fosse la possibilità di trasferirsi su un altro pianeta senza pagare il conto. Non parlare, non credere, non protestare, non interessarsi se non alle proprie strettissime esigenze, mentire, dare valore al niente, non ricordare, ascoltare ma non sentire, evitare di comprendere. Abbiamo tutti una lista delle cattive abitudini. Siamo tutti coinvolti stavolta.

Il concerto si apre con la fantastica “Mille modi per sparire”, un concentrato di energia tratto dal nuovo disco, per poi proseguire con “I nuovi emergenti”, che fa da apripista a “Nella lista delle cattive abitudini”: tutti contro i germi della memoria.

In un caleidoscopico flashback che ha visto scendere live i brani storici della band (per fortuna ci è stata risparmiata la versione fiacca di “Boyband”!) alternati con quelli nuovi di zecca, il concerto prosegue con “Tutto da rifare”, ballata intensa presentata ad un Sanremo di qualche anno fa.  Sempre da Sanremo sbuca “Dovevo dirti molte cose”, amplificata nella sua versione live.

C’è anche spazio per la pseudo-title track del nuovo disco: “Cattive abitudini”, splendido esempio di quell’indie rock che piace tanto ai Velvet. ““Cattiva abitudini” è stato un brano che ha rischiato di rimanere fuori dalla tracklist” - spiega Pier - “per problemi compositivi legati al ritornello. Quale è stata la soluzione? Eliminare il ritornello e pubblicare il brano!”.

Bellissima nel suo involucro live “Tutti a casa”, primo singolo estratto dal nuovo disco: una ballata agrodolce in puro stile Velvet.

In continuo movimento” (dal nuovo disco) precede di un battito l’intensa “Ti direi”.

Prima di salutare il pubblico (per poi ritornare per l’encore) i Velvet sparano la cartuccia “Funzioni primarie” (a mio giudizio il loro brano più bello) grazie anche all’aggiunta di un quinto elemento sul palco, che ha “sparato” rumori elettronici.

Un live “in casa”, questa la definizione dello spettacolo offerto dai Velvet, con Pier carismatico come sempre, ma a sua detta non in perfetta forma vocale.

Nella lista delle cattive abitudini” è un altro tassello di una band che inesorabilmente matura di lavoro in lavoro.

E anche se solo per una serata, li ho amati all’infinito.

 

 

 

VELVET sono:

Pierluigi Ferrantini: voce e chitarra

Pierfrancesco Bazzoffi: basso

Giancarlo Cornetta: batteria

Alessandro Sgreccia: chitarra

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Grazie a:

Sul web: www.myspace.com/velvetband - www.velvetband.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP