Roger Daltrey performs The Who’s Tommy and more @ Auditorium della Conciliazione (Roma) - 21/03/2012

Scritto da  Mercoledì, 28 Marzo 2012 

Roger Daltrey performs The Who’s Tommy and more @ Auditorium della Conciliazione (Roma) - 21/03/2012Tutto Tommy più un personalissimo best of degli Who è stato messo in scena all’auditorium della conciliazione da Roger Daltrey in due ore e mezza circa di storia del rock.

 

 

 

 

Concerti come questo dovrebbero passarli la Mutua.

Mi spiego meglio. Oltre alla considerevole valenza effettiva di vedere un pezzo di storia esibirsi su un palco romano, Roger Daltrey è una medicina per i cuori di grandi e piccini: i primi beneficeranno nel vedere come, nonostante disgrazie e avversità (più o meno ricercate), si può arrivare all’onorevole età di 68 anni in forma perfetta e smagliante; i più giovani troveranno, invece, una fantastica fonte d’ispirazione e per coloro che hanno collezionato delusioni artistiche, troveranno anche la consolazione che la versatilità in più generi, anche antitetici tra loro, è una virtù e non una macchia da nascondere.

Tali considerazioni derivano da più di due ore di concerto, dove il celebre cantante degli Who, Roger Daltrey, ha eseguito una scaletta praticamente perfetta per i fan degli Who e di tutti gli amanti del rock in generale. Tutto il concept album Tommy, senza alcuna pausa, più gran parte dei brani più celebri, tranne Won't Get Fooled Again, hanno mandato in visibilio l’auditorium della conciliazione di Roma, a dire il vero non del tutto pieno forse per gli esosi biglietti.

Un pubblico di veri fan, insomma, che ha reso il concertone uno spettacolo nello spettacolo: attendendo l’inizio, non si poteva non notare la media anagrafica. Oltre a qualche ruga e ad alcuni capelli bianchi, era molto interessante vedere i segni che ognuno portava su di se: svestiti i panni del lavoro quotidiano, spuntavano tatuaggi da camicie arrotolate al gomito, ciondoli con il simbolo mod e parka rigorosissimi indossati con maggiore orgoglio per l’occasione; grande tenerezza si vedeva quando i più piccoli indossavano le magliette un po’ sgualcite dei genitori o appena comprate, proprio per uniformarsi ed unirsi alla festa che di lì a poco stava per iniziare.

Appena la selezione di musica “scaldapubblico” finisce, con le luci, cala un silenzio magico rotto da un’ovazione appena entra il protagonista della serata sul palco.

Come detto prima, la parte iniziale del concerto ha visto la quasi totale esecuzione di Tommy e, non subendo interruzioni di nessuna sorta, molti sono rimasti tranquillamente seduti sulle proprie poltrone a godersi lo spettacolo.

Una volta finito, invece, tra I Can See For MILES e The Kids Are Alright, l’anima rock ha ripreso coraggio, portando moltissimi ad accalcarsi sotto il palco, con notevole disappunto degli stewart.

Arragiamenti nuovi, grandi classici e forti emozioni hanno caratterizzato questo “Roger Daltrey performs The Who’s Tommy and more”, ritagliandosi un posticino nella memoria anche di un curioso ma non troppo convinto ammiratore della musica degli Who.

 

 

SCALETTA

1. Overture

2. It’s a Boy

3. 1921

4. Amazing Journey

5. Sparks

6. Eyesight to the Blind

7. Christmas

8. Cousin Kevin

9. The Acid Queen

10. Do You Think It’s Alright?

11. Fiddle About

12. Pinball Wizard

13. There’s a Doctor

14. Go to the Mirror!

15. Tommy Can You Hear Me?

16. Smash the Mirror

17. Sensation

18. I’m free

19. Miracle Cure

20. Sally Simpson

21. Welcome

22. Tommy’s Holiday Camp

23. We’re not Gonna Tke it/See me, Feel me/Listening to You (medley)

24. I Can See For miles

25. The Kids Are Alright

26. Behind Blue Eyes

27. The Way It is

28. Days of Light

29. Gimme a Stone

30. Who Are you

31. My Generation/Mannish Boy

32. Young Man Blues

33. Baba O’ Riley

34. Without Your Love

 

 

Roger Daltrey ha cantato con I No Plan B, ovvero:

Jon Button – Basso

Scott Devours - batteria

Loren Gold - tastiere

Frank Simes - Chitarre e voce

Simon Townshend – chitarre e voce

 

Articolo di: Giovanni Villani

Grazie a: Sara Capraro - Daniele Mignardi promopressagency

Sul web: www.thewho.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP