RHumornero in concerto @ Live Attack 2013 (San Giorgio a Liri, FR) – 03/08/13

Scritto da  Domenica, 04 Agosto 2013 

A San Giorgio a Liri, nella splendida cornice naturalistica del “Live Attack 2013”, i toscani RHumornero danno il meglio di sé sfoderando una vibrante performance di sano e gustoso rock italico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I pisani RHumornero, protagonisti di ripetuti passaggi su radio nazionali nonché gruppo spalla di numerosi artisti italiani tra cui Marlene Kuntz e Baustelle, danno il meglio di sé con una vibrante performance di sano e gustoso rock italico nella splendida cornice naturalistica del “Live Attack 2013”.


Quella della band toscana è la seconda ospitata nella ridente cittadina ciociara di San Giorgio a Liri dove, grazie al supporto dell’Associazione “LAKE”, si è riusciti ad offrire nella tre giorni di musica e intrattenimento al numeroso pubblico accorso un festival di indubbia qualità, unito all’immancabile gastronomia locale a base di appetitosi panini e birre a volontà.


Apre il concerto il batterista e percussionista Marco Iannetta con il suo “Drum Solo Concert”, che presenterà a breve negli Stati Uniti: suoni rock che si mescolano all’impronta caraibica di congas e bongos suonati eccezionalmente dai pedali. È infatti un marchio di fabbrica del musicista esibirsi con un drum set di parti tradizionali unite alle percussioni, dove l’indipendenza dei quattro arti trasforma lo strumento in un’orchestra di suoni percussivi. Impressionante.


È la volta poi della band toscana che apre le danze con “Ouverture”, con i suoi archi sintetici tipicamente dark che preludono all’impetuoso impatto hard che segnerà per intero la scaletta. Il ritmo è serrato e si susseguono nell’ordine “Ho perso la direzione”, “Schiavi moderni” e “Sangue del tuo sangue”, brani tratti dall’ultimo disco “Il cimitero dei semplici” intrisi di storie irrequiete e riff che incidono letteralmente l’orecchio dell’ascoltatore.

 

Seguono poi canzoni meno recenti dell’album “Umorismi neri” come “Porto i segni” o “Il conflitto” per arrivare al culmine dell’oramai classica “RH”, ossia la firma del gruppo, vera e propria cannonata di decibel sparati verso la folla.
Gli RHumornero sanno però dosare le forze creando, tra passi energici e pause riflessive, la giusta empatia con lo spettatore.

 

Eccoli allora avviarsi alla chiusura regalandoci dapprima il sarcasmo de “L’inglese” seguita dalla punkeggiante “Vita da cani” - riproposta nel bis - e poi concludendo con il manifesto generazionale de “Il cimitero dei semplici”.

 

A San Giorgio a Liri una serata di rock vero che ha saputo trascinare e lasciarsi godere, un’esperienza assolutamente da ripetere insieme a una delle band qualitativamente più rilevanti del panorama indipendente nostrano.

 

 

SCALETTA
01. Ouverture
02. Ho perso la direzione
03. Schiavi moderni
04. Sangue del tuo sangue
05. I giorni del delirio
06. Porto i segni
07. Il conflitto
08. Il segreto
09. La papessa
10. RH
11. L’inglese
12. Vita da cani
13. Punto di vista
14. Il cimitero dei semplici
15. Vita da cani (encore)

 

 

RHumornero sono:
Carlo De Toni: voce, chitarra e keyboards
Antonio Inserillo: basso e cori
Ettore Carloni: chitarre
Luca Guidi: batteria e keyboards


Articolo di: Fabrizio Allegrini
Grazie a: RHumornero, Sabrina Di Ventura, Eugenio Iannetta, Live Attack 2013
Sul web: www.rhumornero.com

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP