Raphael Gualazzi in concerto @ I concerti nel Parco, Villa Pamphilj (Roma) - 31/07/2014

Scritto da  Martedì, 05 Agosto 2014 

Dopo aver appassionato i pubblici di tutto il mondo, dall’Europa al Giappone al Canada, Raphael Gualazzi torna sui palchi del nostro Paese con un nuovo capitolo live: il ‘Welcome to my hell tour 2014’. Scoperto da Caterina Caselli, Raphael, cantautore, pianista e compositore, è arrivato al successo conquistando il primo posto nella categoria ‘Giovani’ ed il Premio della Critica al Festival di Sanremo del 2011 con il brano ‘Follia d’amore’.

 

Raphael Gualazzi in
WELCOME TO MY HELL TOUR 2014
voce e pianoforte - Raphael Gualazzi
chitarra - Laurent Miqueu
batteria - Gianluca Nanni
contrabbasso - Ema Otu
tromba - Luigi Faggi
data unica a roma

 

L'onore di aprire il concerto di Raphael Gualazzi, spettacolo conclusivo della rassegna estiva ‘I concerti nel Parco’, è affidato in questa occasione a Marianne Mirage, la nuova scommessa di Caterina Caselli; la cantante, con il suo fascino innato e la presenza scenica imponente, ci conquista da subito, unendo alle note appena accennate della chitarra la propria voce graffiante ed inusuale e creando, così, una vera e propria magia, complice il silenzio rispettoso del pubblico.

Questa calma lascia, però, presto il posto ad un fragore di applausi quando sul palco prende posto, dietro i tasti bianconeri del pianoforte a coda, Raphael Gualazzi: con lui, altri quattro musicisti (basso/contrabbasso, chitarra, tromba e batteria), faranno da colonna sonora alle successive due ore di un piacevolissimo giovedì sera di mezza estate.

Bravissimo e professionale, Gualazzi ci intrattiene con le sue canzoni, che si susseguono quasi senza interruzione, giusto il tempo per l’artista di asciugarsi il sudore ed incrociare il proprio sguardo con quello del pubblico. Trascinante, originale, elegante ed educato Gualazzi sorprende e rapisce passando dal blues al jazz, dal soul a sonorità brasiliane, dal country al reggae, senza mai una sbavatura, senza mai uno stridore.

Raphael propone i suoi maggiori successi, dalla dolcezza delle note di ‘Follia d’amore’ e ‘Sai ci basta un sogno’ alla voce graffiante di ‘Reality and fantasy’, fino a deliziarci con una rivisitazione di B.B. King. Negli assoli di pianoforte le mani del cantante corrono velocissime sui tasti, tanto da sembrare quasi trasparenti, o molleggiano ritmate seguendo il ritmo e l’esuberanza di un suonatore di bongo, rendendo impossibile anche a noi del pubblico non assecondare il ritmo con le mani e con tutto il corpo.

E’ così che Gualazzi ci dà splendidamente il benvenuto nel suo inferno, quel luogo dove la musica fa da padrona, bruciando tutto, assorbendo energie e pensieri; una passione che il cantante ci offre con una naturalezza spontanea, attingendo ad un repertorio italiano ed inglese ed emozionandoci con la sua voce armoniosa e particolare.

Musica da intenditori.

 

Villa Doria Pamphilj - via di San Pancrazio 10, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/97602968, lunedì - venerdì 11 - 18; cellulare 339/8041777
Orario spettacoli: giovedì 31 luglio, ore 21.15
Biglietti: I settore € 22, ridotto € 20; II settore € 16, ridotto € 14


Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Marina Nocilla e Maurizio Quattrini, Ufficio stampa I Concerti nel Parco
Sul web: www.iconcertinelparco.it - www.raphaelgualazzi.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP