Pink Floyd Legend Day @ Auditorium Conciliazione (Roma), 25/11/2017

Scritto da  Domenica, 26 Novembre 2017 
Un Auditorium Conciliazione gremito all'inverosimile ha accolto a braccia aperte la seconda edizione del Pink Floyd Legend Day, il concerto-evento della migliore tribute band italiana del gruppo di David Gilmour, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason.

 

Prima il foyer è stato invaso da foto, rarità discografiche e memorabilia vari messi in mostra dai collezionisti Lunatics, poi la formazione romana ha ricreato il live dell'ultimo, storico tour italiano risalente al 1994. Con l'intervento di tre ospiti davvero speciali: il percussionista Gary Wallis e le vocalist Claudia Fontaine e Durga McBroom (letteralmente da pelle d'oca sui cori di "The Great Gig in the Sky"), musicisti che affiancarono davvero i Pink Floyd in quei concerti e che sono tornati insieme sul palco a Roma, per la prima volta dopo quasi venticinque anni.
 
Musicalmente, va messo subito in chiaro, non ci si può aspettare che i Pink Floyd Legend siano all'altezza del loro inarrivabile modello, né sarebbe neppure onesto pretenderlo. Oltretutto, non aiutano la resa qualche imprecisione esecutiva di troppo e una fonia ai limiti della decenza. Ciononostante, resta interessante e apprezzabile l'esperimento, oseremmo dire filologico, di ricostruzione e attualizzazione (non sono mancati riferimenti alla nostra epoca, come ad esempio a Donald Trump o Matteo Salvini) delle esibizioni del mitico gruppo inglese.
 
L'impegno ad imitare nel modo più fedele e preciso possibile il tour di "The Division Bell" è massimo, e non risparmia risorse, né sul fronte dell'orchestrazione sul palco (con tanto di doppia batteria, tastiere e perfino il gong), né su quello dell'allestimento scenico: fuochi d'artificio, giochi di luce e laser, video d'epoca proiettati sul celebre schermo circolare, l'aeroplanino che si schianta sul palco, le coreografie dei bambini della crew di Musical Weekend su "Another Brick in the Wall" e il famoso maiale gonfiabile. Ne viene fuori uno spettacolo ricco e gradevole, di cui protagoniste assolute, e non poteva essere altrimenti, sono canzoni entrate ormai a pieno diritto nella storia come assoluti capolavori della musica contemporanea.
 
 
PINK FLOYD LEGEND sono:
- Fabio Castaldi: basso, voce
- Andrea Fillo: chitarra, voce
- Emanuele Esposito: batteria
- Simone Temporali: tastiere, voce
 
Hanno suonato:
- Paolo Angioi: chitarra acustica, elettrica e 12 corde, basso, voce
- Michele Leiss: sassofono
- Martina Pelosi: cori
- Sonia Russino: cori
- Giorgia Zaccagni: cori
- Luca Amendola: basso
- Andrea Arnese: video/audio effects, keytar, chitarra acustica
 
 
Articolo di: Fabrizio Corgnati

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP