Mischa Maisky in concerto @ Teatro Olimpico (Roma)

Scritto da  Mercoledì, 24 Ottobre 2012 

Mischa MaiskyIl violoncellista Mischa Maisky torna alla Filarmonica Romana per il concerto d'apertura di stagione, domenica 21 ottobre al Teatro Olimpico. Il concerto è dedicato alla memoria di un altro grande artista, Piero Farulli, violinista dello storico Quartetto Italiano e instancabile promotore della cultura musicale in Italia recentemente scomparso. Con questo concerto si apre anche il ciclo “con Bach, la gaia scienza” che raccoglie una serie di concerti che quest'anno la Filarmonica dedica al 'Kantor' di Lipsia.

 

 

MISCHA MAISKY
con Bach, la gaia scienza
Concerto inaugurale
Mischa Maisky, violoncello
Johann Sebastian Bach,
dalle Suites per violoncello solo
n°3 in Do maggiore BWV 1009
n°2 in Re minore BWV 1008
n°6 in Re maggiore BWV 1012
in memoria di Piero Farulli
in collaborazione con Società Aquilana dei concerti “B. Barattelli”, Amici della Musica di Foligno

 

Io suono per le persone che potrebbero ascoltare un pezzo per la prima volta” dice Mischa Maisky, ribadendo il suo approccio romantico e passionale alla musica. E’ con questa attitudine, a volte controversa nel dibattito critico, che l’artista si è imposto come uno dei migliori violoncellisti a livello mondiale. Il suo è un suono caratteristico, definito dall’estensivo uso del vibrato, da una notevole potenza e da una straordinaria intensità emotiva.
Ne ha dato prova domenica sera al Teatro Olimpico di Roma dove, dalle 6 Suites per violoncello solo di Bach – composte tra il 1717 e il 1723 - ha interpretato la n.3 in do maggiore BWV 1009, la n.2 in re minore BWV 1008 e la n.6 in re maggiore BWV 1012.
Calato in un’ampia camicia di seta argentata – noto il suo odio per le uniformi e l’uniformità - Maisky riceve dal teatro gremito un applauso di straordinaria partecipazione già al momento del suo ingresso in sala. Il maestro, ebreo di famiglia russa nato in Lituania, che definisce se stesso un cittadino del mondo, ha avuto nella sua carriera la possibilità di studiare con due giganti come Rostropovich e Piatigorsky e di confrontarsi sul palcoscenico internazionale con alcune tra le più illustri orchestre - Wiener Philarmonic, Berliner Philarmonic, London Symphony, Israel Philarmonic - e quasi tutti i più grandi più grandi interpreti e direttori contemporanei, da Leonard Bernstein a Riccardo Muti, da Martha Argerich a Radu Lupu e molti altri. E’ proprio da queste esperienze che il compositore lituano ha creato una sintesi unica di diversi stili e tradizioni.
Nelle sue mani la musica delle Suites diventa ancora più fluida: tra accenni di simmetrie ed arabeschi di apparente splendida libertà, le melodie si espandono nello spazio e nel tempo, si concatenano in ritmi diversi dimostrando al contempo una sorprendente unità di fondo. I passaggi virtuosistici del maestro – in particolare nella Suite n.6 - vengono accompagnati da uno sforzo, anche fisico, che si riverbera nella qualità del suono, ancora più compatto e deciso. La sapienza compositiva di Bach, il suo equilibrio misterioso tra sensibilità e astrazione, la sua devozione totale alla musica, trovano un riscontro naturale nel violoncello dell’artista.
Sono proprio le parole ‘devozione’ e ‘dedizione’, che vengono citate durante la consegna a Mischa Maisky del premio “Una vita per la musica” da parte di Sandro Cappelletto, direttore artistico della Filarmonica Romana. Il concerto si chiude sulle note cantabili della Suite n.1, proposta come secondo bis tra gli applausi entusiastici della sala.

 

Teatro Olimpico - piazza Gentile da Fabriano 17, 00195 Roma
Per informazioni e prenotazioni:
telefono 06/3201752, mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario concerto: domenica 21 ottobre ore 18
Biglietti: I settore 30 €, II settore 25 €, III settore 20 € (più diritto di prevendita), ragazzi fino a 14 anni 7 €

 

Articolo di: Serena Lena
Foto di: Stefano Spina
Grazie a: Sara Ciccarelli, Ufficio stampa Accademia Filarmonica Romana
Sul web:
www.filarmonicaromana.org

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP