Marco Guazzone & Stag in concerto @ Circolo degli Artisti (Roma) - 30/04/2012

Scritto da  Martedì, 01 Maggio 2012 

Marco Guazzone & Stag in concerto @ Circolo degli Artisti (Roma) - 30/04/2012Marco Guazzone reduce da Sanremo 2012 con il singolo “Guasto” presenta insieme agli Stag il disco “L’atlante dei pensieri” (uscito per la SunnyBit). Un concerto fantastico dal sapore internazionale. Un artista da tenere davvero sott’occhio.

 

 

 

 

Una delle rivelazioni di Sanremo 2012 è sicuramente Marco Guazzone, che con il suo brano “Guasto” ha destato immediatamente l’interesse del pubblico e della stampa.

Il suo “L’atlante dei pensieri tour” fa tappa al Circolo degli Artisti, dopo essere passato per Milano e Firenze.

La band che apre il concerto sono i Dear Reader, un terzetto multietnico formato da una sudafricana, una irlandese e un canadese in pianta stabile a Berlino. L’eterogeneità delle varie provenienze si traducono in una manciata di brani a presa rapida, definiti da loro stessi come “Melodramatic Popular Song”. I Dear Reader sono stati introdotti proprio da Guazzone, che ha detto: “In realtà avremmo dovuto noi fare da spalla a loro”.

Marco Guazzone & Stag fanno l’ingresso sul palco, acclamati e osannati dal folto pubblico in delirio. Bella la scenografia, fatta di strutture in simil corallo bianco, che riprendono i disegni della cover del disco “L’atlante dei pensieri”, uscito dopo Sanremo, pubblicato dalla SunnyBit (la EMI dopo Sanremo non ha continuato la collaborazione con Guazzone) e guidato dal produttore inglese Steve Lyon, già al mixer per Depeche Mode, The Cure, Paul McCartney e altri.

Molto schivo sul palco, per sua stessa ammissione, Marco e gli Stag hanno lasciato davvero pochissimo spazio alle parole, lasciando il posto alla musica.

Le sonorità di Marco Guazzone & Stag hanno un respiro internazionale e mi ricordano band del calibro di Muse, Coldplay e The Killers. L’alternanza di brani in italiano e in inglese hanno mostrato la versatilità di Marco Guazzone, a suo agio sempre anche indossando una tastiera a tracolla. Molti gli effetti visivi: luci bianche che avvolgevano il suo tamburello (anche indossato sul capo) e che avvolgevano le maniche delle particolarissime giacche indossate da tutta la band.

Tra i brani proposti spiccano la bellissima “Les Paul”, “Il principe Davide” e “Guasto”, brano presentato sul palco di Sanremo. Ottima anche la rivisitazione di “Just Can’t Get Enough” dei Depeche Mode.

Il rientro sul palco vede l’esibizione di Marco Guazzone, Stag e Dear Reader in “Monkey”.

Una cosa particolarissima, che non mi era mai capitata, è che dopo la fine del concerto Marco e la band sono scesi dal palco, hanno attraversato la folla del parterre e posizionatisi al centro, circondati da tutti i presenti, si sono esibiti in acustico. Due brani, l’ultimo dei quali la cover di Nada “Ma che freddo fa”.

Il live di Marco Guazzone & Stag è stato un evento, una esplosione di musica, di coinvolgimento, di talento e umiltà (connubio difficilissimo da trovare negli artisti).

Lodi a Marco Guazzone e a Stefano Costantini che ha trascinato il pubblico dividendosi tra un milione di strumenti.

Bravi e belli.

Il che non guast…a.

 

 

 

 

 

TRACKLIST

1. The Contract

2. East Berlin

3. Rodby

4. Sabato simpatico

5. LWSU

6. Guasto

7. Il principe Davide

8. Alarm Clock

9. Rainstorm

10. Antidote

11. Just Can’t Get Enough

12. La mia orchestra

13. Les Paul

14. I nedd

Rentrée

15. Monkey (with Dear Reader)

16. Atlas Of Thoughts

17. Cani randagi

18. Exoture

 

STAG sono:

Giosuè Manuri alla batteria, Suelo Rinchiusi al basso, Andrea Benedetti alla chitarra e Stefano Costantini alla tromba.

 

L’ATLANTE DEI PENSIERI tour

27 aprile, Milano, Salumeria Della Musica

28 aprile, Mirano (VE), Moon Club

29 aprile, Firenze, Viper Theatre

30 aprile, Roma, Circolo Degli Artisti

10 maggio, Torino, Spazio 211

11 maggio, Ferrara, Renfe

12 maggio, Livorno, The Cage Theatre

24 maggio Catania, Mercati Generali

25 maggio Messina, Giardino Corallo

 

Per info e acquisto biglietti:
www.livenation.it - www.ticketone.it - www.stag.st

 

Articolo di: Ilario Pisanu

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP