La Musica Nelle Aie - Castel Raniero Folk Festival @ Castel Raniero (Faenza, Ra) - 12/05/2013

Scritto da  Mercoledì, 15 Maggio 2013 

Puntualmente alla seconda domenica di maggio arriva l’appuntamento con La Musica nelle Aie, un festival di musica folk popolare che necessita di ben poche presentazioni. 20 gruppi provenienti dal bel paese, che si esibisco lungo un percorso di 5 km nella collina di Castel Raniero nei pressi di Faenza.

 

 

 

 

Parafrasando gli Elio e le Storie Tese, è il festival per eccellenza di musica balcanosa e vandersfrosa, che, a differenza di come cantano gli Elii, alla lunga non rompe, anzi, appassiona sempre maggiormente, vuoi perché la location è senza dubbio accogliente, vuoi perche è un’ottima scusa per fare due passi all’aria aperta, vuoi perché è una rara occasione per ascoltare la musica popolare nelle sue varie forme e interpretazioni, fatto sta che ad ogni anno il pubblico aumenta sempre e l’interessamento per questo festival va aumentando.

 

Una domenica pomeriggio come ce ne sono poche, capace di aggregare, sia giovani, che non più giovani, compreso i piccolissimi; c’è chi viene per la musica, chi viene per il buon cibo, chi per incontrare amici e chi perché è semplicemente curioso, ognuno di questi, in ogni caso esprime pensieri positivi per questo festival.

 

Per i gruppi partecipanti c’erano tre premi in palio, il Premio della Critica, il Premio del Pubblico, e il Premio Musica nelle Aie, che unisce le votazioni sia del pubblico che della critica; per la cronaca il premio Critica se lo sono aggiudicato i “Quei de Rsciugni” un eccellente gruppo di non più giovanissimi provenienti da Genova con la passione per lo swing il country e la musica popolare, l’unione di queste cose ha creato un fantastico progetto capace di rendere quanto mai presente e attuale un suono e un’armonia che di nuovo non ha proprio nulla, proprio per questo motivo sono stati apprezzati all’unanimità dai giurati. Il pubblico invece ha preferito votare chi ha fatto della comicità e del cabaret la loro arma di battaglia i Taverna de Rodas, di Medicina (BO), il clima da rappresentazione teatrale dialettale in fare comico ha sicuramente agevolato il giudizio.

 

I Marcabru, invece sono riusciti a conquistare sia una buona parte di pubblico che una parte della giuria conquistandosi cosi il premio Musica nelle Aie. Personalmente menzionerei anche il duo delle Alarc’h che con la loro arpa e la voce soave hanno contribuito a creare un angolo fiabesco e poetico che meritava probabilmente qualche considerazione in più, sia dalla giuria che dal pubblico, non si può non citare un artista che ha spiccato per le sue doti da pianista compositore e per la sua teatralità Tizio Bononcini, peccato che a mio parere era estremamente fuori contesto con il festival, ma sono sicuro che lo rivederemo presto in ben altri contesti.

 

Non resta che aspettare il prossimo appuntamento con la musica popolare delle Aie, un festival che alla lunga non rompe.

 

Articolo di: Alberto Naldini
Grazie a: Aldo Foschini
Sul web: http://www.musicanelleaie.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP