Igudesman & Joo in concerto @ Università La Sapienza (Roma) - 21/03/2015

Scritto da  Lunedì, 30 Marzo 2015 

Aleksey Igudesman (violino) e Hyung-ki Joo (piano) fanno il proprio ingresso sul maestoso palco dell’Aula Magna della Sapienza con un’aura di solennità.

Il pianista indossa uno smoking, il violinista un completo bianco formale: nulla, insomma, che faccia pensare a qualcosa di diverso da una performance di musica classica. Bastano pochi minuti di spettacolo, però, per capire la reale portata dello show messo in piedi dai due bravissimi musicisti: un’esibizione che mixa abilmente la musica classica con la cultura pop, il rigore tipico del genere con sketch decisamente comici dove vengono messe in risalto le ridicole idiosincrasie della cultura concertistica classica, l’immensa bravura dei due artisti nell’arpeggio e nelle armonie con l’abilità, più “improvvisata”, nella danza e nel canto.

Come per magia, viene immediatamente rotta quella divisione netta, quel vetro invisibile eppure palpabile tipico dei concerti di musica classica: il pubblico, grazie alle scene esilaranti, si sente parte della performance e partecipa con sorrisi, battiti di mani e fragorose risate. I due interpreti hanno ovviamente una padronanza degli strumenti fuori dal comune, tale da potergli permettere di combinare, alle virtuosità musicali, una comicità a volte un po’ irriverente, trasformando la musica e reinterpretandola sempre in modo sentito e vero. Una comicità che si sviluppa grazie soprattutto al meccanismo del contrasto e della sorpresa ed alla complicità del pubblico in sala, che coglie e rende propri tutti i temi lanciati a raffica dalla coppia esplosiva.

Così il percorso musicale che viene tracciato spazierà, tra serio e faceto, da Mozart e Schumann al rap di Coolio, per approdare ad una versione quanto mai insolita del successo di Gloria Gaynor, "I will survive", reinterpretata prima in chiave folk, poi elettrica, infine lirica. Il pubblico in sala è colorato, proprio come lo spettacolo: ci sono famiglie con bambini, tanti giovani, ma anche numerose coppie mature vestite da sera. Quello che accomuna tutti i presenti è una reale passione per la musica e la voglia, almeno per questa sera, di sdrammatizzare e di sorridere.

Articolo di: Serena Lena

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP