Harry Potter e la camera dei segreti @ Auditorium Conciliazione (Roma), 01/12/2017

Scritto da  Sabato, 09 Dicembre 2017 

Magia che si aggiunge alla magia. Un'orchestra da 80 elementi diretti da Justin Freer ha eseguito dal vivo, in perfetto sincrono con il film, l'intera colonna sonora di "Harry Potter e la camera dei segreti". Così, per tre serate speciali, il nutrito pubblico dell'Auditorium Conciliazione di Roma è stato incantato dal secondo capitolo della serie dei cine-concerti dedicati al maghetto più famoso del mondo, nato dalla fortunata penna di J.K. Rowling.

 

Forum Music Village e Orchestra Italiana del Cinema presentano
Harry Potter Film Concerts con
HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI
direttore Justin Freer

 

Harry Potter e l'Orchestra Italiana del Cinema: la magia si è compiuta di nuovo! Dopo il grande successo dello scorso anno con il primo film della saga, è stata la volta del cine-concerto dedicato a "Harry Potter e la camera dei segreti", all'Auditorium Conciliazione di Roma per tre serate in prima assoluta e anteprima nazionale. Un'esperienza speciale in cui la splendida colonna sonora è stata interpretata dal vivo e in sincrono con le immagini del film da una prestigiosa orchestra di oltre 80 elementi, diretta nuovamente dal Maestro Justin Freer.

La serie dei cine-concerti è partita nel giugno 2016 grazie a Warner Bros. Consumer Product e CineConcerts, una delle principali società produttrici di esperienze musicali dal vivo accompagnate da mezzi visivi. Ora, dopo i recenti sold-out in prestigiosi teatri di Shanghai, Jiangyin, Wuxi e Nanjinga, sono centinaia gli spettacoli in programma entro la fine del 2018 in più di 35 paesi in tutto il mondo. Intanto, dopo la tappa romana, il secondo film di Harry Potter incanterà il pubblico del Teatro degli Arcimboldi a Milano nelle repliche natalizie del 27 e 28 dicembre.

Se l'intera saga del giovane mago è un conclamato fenomeno mondiale capace di catturare sempre milioni di fans di ogni età, riuscitissimo successo sia letterario (400 milioni di copie vendute - secondo solo alla Bibbia) che cinematografico, il romanzo "Harry Potter e la camera dei segreti", nello specifico, è prossimo a compiere i vent'anni (fu pubblicato nel 1998) mentre il film diretto da Chris Columbus risale al 2002. Secondo capitolo della storia del maghetto con la cicatrice in fronte e gli occhiali rotondi, è uno degli ultimi film della saga a mantenere ancora forte il lato più infantile, spensierato e adatto ai bambini. Dal quarto romanzo/film in poi, i toni si faranno decisamente più cupi e la figura di Voldemort sempre più incombente. Qui però Harry, Ron ed Hermione sono ancora bambini e rivederli così piccoli e buffi non può che suscitare un moto di tenerezza. Così, tra elfi domestici, platani picchiatori, dialoghi in serpentese, macchine volanti e ragni giganteschi, mentre Harry & Co. affrontavano sullo schermo un anno di avventure e pericoli, il pubblico in sala viveva un bellissimo ritorno in luoghi magici e ormai familiari. E' questo il film in cui vengono gettate le basi che saranno determinanti per gli sviluppi futuri, sia nelle dinamiche amorose tra i personaggi (c'è il primo imbarazzo che sa d'amore nel non-abbraccio tra Ron e Hermione e la figura di Ginny che inizia a ritagliarsi un ruolo) che nello scontro finale con colui-che-non-deve-essere-nominato (Tom Riddle, il veleno di basilisco, il diario distrutto: elementi chiave nel settimo capitolo).

Così, rapiti da immagini familiari e sempre amate, quasi ci si dimenticava di cosa stesse avvenendo proprio lì, sotto quello schermo di 14 metri. Gli oltre 80 elementi dell'Orchestra italiana del Cinema, perfettamente in sincrono hanno accompagnato l'intero film con un'esecuzione così perfetta da sembrare parte della stessa pellicola. Solo quando i toni aumentavano e le note epiche invadevano fortemente la sala ci si ricordava dell'esecuzione dal vivo. Cinema e musica perfettamente fusi e avvolgenti. E' questa la missione dell'Orchestra, primo ensemble sinfonico italiano dedicato esclusivamente all’interpretazione di colonne sonore, sia italiane che internazionali. Nata nello studio di registrazione fondato negli anni Sessanta da quattro pietre miliari della musica da film (Morricone, Piccioni, Trovajoli, Bacalov), l'Orchestra vanta tra i propri lavori il concerto multimediale "Il suono del Neorealismo", poi "Cinematology", "The Artist", "La Dolce Vita" e "La febbre dell’oro".

Nel caso di Harry Potter, la musica inconfondibile ed emotivamente trascinante è quella del Premio Oscar John Williams che, proprio per questa specifica partitura, ricevette una nomination ai Grammy Awards nel 2004. Note epiche, riconoscibili, entusiasmanti. Con talento l'Orchestra ha alternato momenti d'esecuzione delicata di semplice accompagnamento nelle scene più quiete a stacchi vigorosi e concitati, di carica, suspense o trionfo. Una musica gloriosa, un'esecuzione impeccabile.

E naturalmente non è mancato lo spettacolo nello spettacolo. Nel foyer ad inizio spettacolo, Hagrid era a disposizione per le foto di rito accanto al suo celebre sidecar celeste, la Professoressa Minerva McGranitt accoglieva gli ospiti e gli stendardi delle casate indicavano gli ingressi nella sala che, per l'occasione, era stata organizzata in settori speciali: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero. Il pubblico numerosissimo era variegato e composto da bambini, genitori, adulti appassionati, famiglie e gruppi di amici. Qualcuno indossava la divisa di Hogwarts, qualcun altro la sciarpa di Grifondoro. La sensazione però, rispetto alla serata dello scorso anno per "Harry Potter e la pietra filosofale" è che la parte pittoresca fatta di travestimenti, luci, merchandising e eventi bizzarri fosse stavolta leggermente sottotono.

D'altro canto, però, l'evento ha però avuto quest'anno una curiosa introduzione. Grazie alla collaborazione tra Aeroporti di Roma e l'Orchestra Italiana del Cinema, la hall partenze del Terminal 3 dell'aeroporto romano di Fiumicino si è trasformata l'altro giorno in un vero palcoscenico su cui l'intera orchestra, accompagnata dalle immagini del film sugli schermi video, ha intrattenuto i passeggeri in transito eseguendo per la prima volta la colonna sonora, magico regalo a sorpresa.

Prossimi appuntamenti - mercoledì 27 e giovedì 28 Dicembre 2017
Teatro degli Arcimboldi - Viale dell'Innovazione 20, 20126 Milano

 

Auditorium Conciliazione - via della Conciliazione 4, 00193 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/684391, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Botteghino: dal lunedì al venerdì ore 10/17
Orario spettacoli: venerdì 1 dicembre ore 20, sabato 2 dicembre ore 15 e ore 20, domenica 3 dicembre ore 18

Articolo di: Michela Staderini
Grazie a: Ufficio stampa Elisabetta Castiglioni
Sul web: www.auditoriumconciliazione.it - www.orchestraitalianadelcinema.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP