Giorgia live @ Palalottomatica (Roma) - 15/04/2009

Scritto da  Sabato, 18 Aprile 2009 
giorgia spirito libero tour 2009

La più potente, intensa ed avvolgente voce del pop-soul italiano torna a conquistare il pubblico e regalare emozioni con lo Spirito Libero Tour 2009, che parte proprio da Roma con un concerto veramente memorabile. E Giorgia, ripercorrendo i successi più salienti che hanno costellato il suo percorso artistico in sedici anni di carriera, conferma ancora una volta la straordinarietà del suo talento e della sua sensibilità musicale.

 

Non vi è alcun dubbio su quale sia la dimensione che pone maggiormente in risalto le eccezionali capacità tecniche ed interpretative di un’artista che, come Giorgia, nel corso di sedici anni ha scritto capitoli indimenticabili della musica pop-jazz-soul italiana: la dimensione in cui il suo astro brilla in maniera più lucente è il palcoscenico, da lei dominato con estrema sicurezza, padronanza ed energia. La serata inaugurale del suo nuovo tour, lo Spirito Libero Tour 2009 (dopo una data zero tenutasi a Morbegno, in provincia di Sondrio) ha entusiasmato e coinvolto una platea romana realmente gremitissima, donandole due ore abbondanti di caleidoscopiche sensazioni che sicuramente resteranno impresse nella memoria di ogni singolo spettatore.

La scaletta del concerto segue da vicino la ricchissima antologia “Spirito Libero – Viaggi di Voce 1992-2008 pubblicata al termine dello scorso anno, proponendo al pubblico davvero tutte le preziose gemme che hanno arricchito il percorso artistico di Giorgia in questi sedici anni di sperimentazione, totale dedizione e passione per la musica e che l’hanno resa una delle interpreti più amate dal pubblico e rappresentative della melodia italiana nel mondo. E si tratta di una celebrazione in grande stile: un palcoscenico di proporzioni grandiose ospita Giorgia e la sua band in un’atmosfera di grande complicità ed affiatamento senza eccessivi fronzoli, unica ed indiscussa protagonista è la musica, con la sola concessione di un maxischermo su cui vengono trasmesse screen-projections molto raffinate e suggestive in grado di accompagnare piacevolmente, con colori e movimenti coreografici, l’esecuzione dei singoli brani.

Simbolicamente l’apertura è affidata alla canzone “Senza segreti” tratta dall’album di esordio della cantautrice romana, un preludio soft e intimista per quello che sarà un vero tripudio di note ed emozioni. Ecco infatti partire il beat incisivo e trascinante della “Nessun dolore” di battistiana memoria, seguito immediatamente da “Un amore da favola” ed “Un’ora sola ti vorrei”, un trittico perfetto per iniziare questo viaggio musicale con la giusta dose di energia ed adrenalina. Sicuramente però l’aspetto più conosciuto ed apprezzato della poliedrica personalità artistica di Giorgia è la sua capacità di interpretare in maniera egregia ballate romantiche, toccanti e delicate coniugando un’ineccepibile padronanza tecnica della voce con l’abilità di veicolare sentimento e passione. Chiara testimonianza di questa sua dote innegabile  è fornita dal segmento successivo dello spettacolo a cui da inizio la struggente “L’eternità”, impreziosita da un arrangiamento estremamente ricercato e da un assolo di chitarra da brividi a fior di pelle; seguono poi la sanremese “Strano il mio destino”, in cui il coro del pubblico si unisce spontaneamente alla calda voce dell’artista romana in una sinergia di grande impatto emotivo, il singolo di traino del recente unplugged registrato per Mtv “Infinite volte” e “Dimmi dove sei”.

Dopo questa fase di romanticismo e trasporto emozionale, è però giunto nuovamente il momento di dare decisamente spazio al ritmo, all’impeto vigoroso e all’incontenibile atmosfera di allegria e desiderio di indipendenza della potentissima “Spirito Libero”, in cui un gioco di impazzite luci variopinte e la presenza di tre talentuosissimi ballerini hip-hop contribuiscono a trasformare questa già eccellente performance in una vera e propria esaltazione della gioia di vivere. Sempre all’insegna della forza espressiva e dell’intensità sonora sono poi “Mal di Terra”, accorata denuncia dell’insensatezza dell’uomo che, invece di salvaguardarlo, distrugge il pianeta per noncuranza e stoltezza e “La gatta”, che mette in luce il lato maggiormente sensuale, malizioso e femminile di Giorgia.

Il vero cuore pulsante del concerto è però la sezione successiva aperta da “Marzo”, capolavoro commovente e tanto profondo e sentito da lasciare letteralmente senza fiato, da lei dedicato alla memoria del suo ex-compagno Alex Baroni dopo la sua tragica scomparsa (proprio le circostanze che l’hanno portata a comporre questa ballata hanno spesso indotto l’interprete a non includerla nelle scalette dei propri spettacoli live; è dunque un graditissimo privilegio quello di avere nuovamente l’opportunità di ascoltarla dal vivo). Con l’intermezzo dei più recenti brani “Chiaraluce” e “Ora basta”, estratti dal suo ultimo album di studio, Giorgia propone quindi al pubblico romano alcuni dei suoi più celebri capolavori: innanzitutto la straordinaria “Di sole e d’azzurro”, una delle più delicate e poetiche ballate italiane dell’ultimo ventennio, seguita da “E poi”, brano della sua prima consacrazione sanremese, dall’immancabile “Come saprei” e dalla inaspettata e riuscitissima cover del successo planetario “One” degli U2, brani proposti in chiave acustica in un’affascinante veste chitarra e voce.

Un’altra sferzata di energia è poi offerta da “Vivi davvero”, efficace incursione tentata alcuni anni fa da Giorgia nel territorio dell’r&b internazionale, un sentiero che sicuramente potrebbe tuttora percorrere con successo ed originalità. Chiude lo spettacolo, prima del ritorno sul palcoscenico per i bis di rito, il singolo radiofonico che ha fatto egregiamente da traino alla raccolta antologica di recente pubblicazione, ovvero l’eterea e struggente “Per fare a meno di te” scritta a quattro mani dalla cantautrice romana e da Fabrizio Campanelli per la colonna sonora del film “Solo un padre” di Luca Lucini.

Dopo una breve fuga dal palcoscenico e l’ovviamente fragorosa richiesta da parte del pubblico di tornare ancora a donargli qualche altro inestimabile momento di ottima musica, ecco Giorgia tornare e congedarsi dalla sua adorata città natale con altri tre brani, ovvero “Poche parole”, interpretata nella versione originale in duetto niente meno che con Mina, la straordinaria “Gocce di memoria” (colonna sonora del film di Ozpetek “La finestra di fronte”, un brano che a distanza di anni non perde nemmeno un briciolo del suo fascino e della sua intensità e che in questa occasione viene però purtroppo riproposto con l’intermezzo reggae che da qualche anno a questa parte Giorgia inserisce nella sua parte finale e che probabilmente ne interrompe bruscamente, senza motivo, il crescendo emozionale) ed infine la solare e spensierata “Girasole”.

Questa data inaugurale del suo nuovo tour conferma in maniera inequivocabile il talento sensazionale di Giorgia che, unito alla capacità di interagire in maniera spontanea e divertente con il pubblico e alla dote di donare preziosità e colore ad ogni singola sfumatura dei suoi innumerevoli successi, rendono impedibile lo “Spirito Libero Tour 2009”, per coloro che già amano l’universo musicale di Giorgia ed anche per chi desidera iniziare a conoscerlo rimanendone, ne siamo sicuri, assolutamente conquistati.

 

Scaletta concerto

1.      Senza segreti

2.      Nessun dolore

3.      Un amore da favola

4.      Un’ora sola ti vorrei

5.      L’eternità

6.      Strano il mio destino

7.      Infinite volte

8.      Dimmi dove sei

9.      Spirito libero

10.  Mal di Terra

11.  La gatta

12.  Marzo

13.  Chiaraluce

14.  Di sole e d’azzurro

15.  Ora basta

16.  Bridge over troubled water

17.  E poi

18.  Come saprei

19.  One

20.  Farei di tutto

21.  Vivi davvero

22.  Per fare a meno di te

Encore

23.  Poche parole

24.  Gocce di memoria

25.  Girasole

 

Prossime tappe dello “Spirito Libero Tour 2009”

17 aprile – Milano (Mediolanum Forum)

9 maggio – Conegliano, Tv (Zoppas Arena)

10 maggio – Bologna (Paladozza)

13 maggio – Genova (Vaillant Palace)

15 maggio – Torino (Mazda Palace)

18 maggio – Ancona (PalaRossini)

19 maggio – Napoli (Palapartenope)

21 maggio – Barletta, Ba (PalaDisfida)

23 maggio – Catania (PalaCatania)

 

Articolo di: Andrea Cova

Grazie a: Ufficio Stampa Parole&Dintorni

Sul web: www.giorgia.netwww.giorgiafans.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP