Cristiano De André - Storia di un impiegato @ Teatro Brancaccio (Roma), 4/12/2019

Scritto da  Giovedì, 05 Dicembre 2019 

Ha rifatto tappa a Roma, per la precisione al teatro Brancaccio il 4 dicembre, il tour di Cristiano De André "Storia di un impiegato", che sta girando l'Italia con grandissimo successo in modo praticamente ininterrotto dal novembre 2018.

Ho sempre pensato che la grandezza di Fabrizio De André stesse nella sua semplicità, che non coincide affatto con la banalità: anzi, per certi versi è il suo contrario. La sua capacità di rendere concetti filosofici, esistenziali, complessi e profondissimi con un lessico comprensibile anche a un bambino. Allora, senza girarci troppo intorno, voglio provare anch'io a ispirarmi al poeta e a descrivere il tour "Storia di un impiegato" in una sola, semplice parola. E l'unica che mi viene subito in mente è: capolavoro.

Anzi, di più. Quello che Cristiano De André ha dimostrato è che si può prendere un'opera che era già di partenza un capolavoro, come il disco di suo padre del 1973 che raccontava il maggio del '68 francese (un concept album, lo definiremmo oggi), e rileggerlo, attualizzarlo, reinterpretarlo. Migliorarlo, addirittura. La stessa operazione che la Premiata Forneria Marconi fece nel '79 a fianco dello stesso Fabrizio (e che sta lodevolmente riproponendo oggi), Cristiano la compie nel 2019.

Ovvero, rivestire le immortali canzoni del padre di arrangiamenti contemporanei, post rock, che non disdegnano l'elettronica e talvolta si spingono addirittura ai confini della musica etnica. Operazione riuscitissima. Cristiano De André, insieme all'arrangiatore Stefano Melone che con lui firma la produzione artistica, realizzano una vera e propria opera rock a partire dall'lp che dà il titolo al tour, e nella seconda parte rivisitano allo stesso modo alcuni dei più noti brani del repertorio di Faber, da "Fiume Sand Creek" a "Don Raffaè", per concludere con l'inconfondibile "Il pescatore" nella storica versione della Pfm. Il tutto interpretato magistralmente da una band formata da Osvaldo Di Dio (chitarre), Davide Pezzin (basso), Davide Devito (batteria) e Riccardo Di Paola (tastiere).

Ma è grazie alla regia di Roberta Lena che il tour "Storia di un impiegato" diventa uno spettacolo completo, a tutto tondo. Alla musica viene infatti affiancata una componente visiva curatissima, dalle luci ai visual che attingono ad un'iconografia vasta e sapientemente combinata (dal film "La grande abbuffata" ai murales di Banksy, dal '68 ai gilet gialli). Il risultato è una serata straordinaria di arte, stupore, meraviglia, libertà e bellezza.


Le prossime date del tour "Cristiano De André - Storia di un impiegato":
7 dicembre al Teatro Comunale di Santa Sofia (FC)
14 dicembre al Teatro Massimo di Pescara
18 dicembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano


Articolo di: Fabrizio Corgnati
Grazie a: Marta Falcon - Parole e dintorni
Sul web: www.facebook.com/CrisDeAndre - twitter.com/Cristiano_De_A
Foto di: Mariano Cardillo e Marta Petruzzi

TOP