Sabato, 25 Novembre 2017 21:24

Tu es libre - Teatro i (Milano)

Dal 15 novembre all'11 dicembre è in scena al Teatro i di Milano “Tu es libre”, testo scritto da Francesca Garolla in residenza presso la Charteuse de Villeneuve lez Avignon e finalista al Premio Riccione per il Teatro 2017. Con la regia di Renzo Martinelli, in scena la storia di Haner, la storia di ciò che è restato di Haner a Parigi da quando lei non c'è, da quando è partita perché voleva la sua libertà e nessuno pare aver capito questo. Un fatto semplice, Haner è partita perché la sua libertà era in Siria, col velo sul capo e il fucile al cuore.

Mercoledì, 17 Maggio 2017 20:26

Gli angeli dello sterminio - Teatro i (Milano)

Fino al 29 maggio in scena al Teatro i, Gli angeli dello sterminio, duro testamento di Giovanni Testori che con quest'ultimo testo scritto poco prima di morire, ci lascia una visione apocalittica di Milano che riflette la frattura fisica e ideologica dei suoi ultimi anni. A rendere giustizia a questo testo poco omaggiato dal teatro, l'abile lavoro di Francesca Garolla e Renzo Martinelli e l'incredibile bravura dei tre attori in scena: Ruggero Dondi, Liliana Benini ed Emanuele Turetta.

Ecco una novità e capita in luglio, quando piace l’idea di andare a vedere uno spettacolo all’aperto dedicato al grande Shakespeare di cui si celebrano i quattro secoli dalla scomparsa. Considerandolo ancora oggi uno dei più geniali e talentuosi drammaturghi di tutti i tempi, la Produzione LinguaggiCreativi e la Asylum Orchestra propongono “Shakespeare in Love Pop” all’interno del Giardino Nascosto situato vicino a uno dei Navigli, in via Bussola, angolo via Malaga. L’evento è organizzato dal Comitato Ponti che ha ricevuto in donazione questo spazio aperto circa quattro o cinque anni fa dal Comune di Milano, quando era ancora una discarica e da decenni uno spazio per demolitori. Dopo molto lavoro, il Comitato è riuscito a risistemarlo e a sfruttare poco per volta i giardini abbandonati. Negli ultimi due anni ci sono stati concerti di musica classica per Piano City, poi eventi artistici con Green City oltre alla condivisione con associazioni di zona, per gruppi di yoga all’aperto o per portare cani e gatti in un’area a loro dedicata. C’è pure l’orto per i bambini e ci saranno sempre più offerte, ma intanto c’è un tavolo colmo di frutta fresca per un aperitivo destinato al pubblico in arrivo. L’idea del teatro itinerante è venuta a Paolo Trotti, un regista che ha organizzato lo scorso anno qui un campo estivo e ora ha escogitato questa trovata, dove per ‘itinerante’ si intende che il pubblico deve muoversi per seguire le vicende narrate dallo spettacolo.

È un giardino illuminato che emana un’aria frizzante quello che Ferdinando Bruni mette in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano, nel nuovo allestimento 2015/2016. Un intenso lucore rivela aspetti inediti di un’opera che la tradizione ci ha abituato a percepire cupa, tradendo forse le intenzioni dello stesso Cechov che la considerava, invece, una commedia. E nella regia di Ferdinando Bruni, che ha curato anche la traduzione dell’opera, con la supervisione di Rosa Molteni Grieco, i toni comici sono ben visibili anche nella sostanziale fedeltà alla storia della decadenza dell’aristocrazia russa.

Dal 18 novembre al 14 dicembre. Quattro giovani drammaturghi e sei giovani attori guidati da Renzo Martinelli e Francesca Garolla affrontano un percorso sperimentale, a cavallo tra alta formazione e creazione, che ha l’obiettivo di indagare, attraverso una totale riscrittura, "Germania 3. Spettri sull’uomo morto", l’ultimo testo, concluso a pochi mesi dalla morte, di Heiner Mülleruno degli autori più rappresentativi della drammaturgia contemporanea.

TOP