Domenica, 16 Dicembre 2012 20:44

Giorni Scontati - Teatro dei Conciatori (Roma)

Una lucidissima e tagliente indagine del microcosmo carcerario al femminile, senza indulgere in alcun modo nel patetismo o nella denuncia manierata ed asettica di certa drammaturgia sociale densa di scrupolo documentario ma essenzialmente priva di sensibilità e sincera emozione. L’atto unico firmato da Antonella Fattori e Daniela Scarlatti, rinvigorito e reso ancor più incisivo e acuminato dalla sempre personale ed impeccabile direzione registica di Luca De Bei, affonda nell’interiorità, nell’abisso di solitudine e contraddizioni, senso di colpa e desiderio di riscatto, incertezze e timore di tornare a spiccare il volo, delle quattro protagoniste. Il risultato è una perla oscura di pregiata arte teatrale che colpisce senza indugio la coscienza dello spettatore, commuovendo in profondità ed innescando una doverosa ed imprescindibile riflessione.

Dopo l’Anteprima Nazionale presso l’Auditorium del Carcere di Rebibbia Maschile  a dicembre 2010 ed una lunga tournée in numerose città italiane, ritorna a Roma presso il Teatro dei Conciatori, Giorni Scontati, di Antonella Fattori e Daniela Scarlatti, dal 28 novembre  al 16 dicembre 2012 (martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 21.00 – giovedì e domenica ore 18.00). Antonella Fattori, Giusy Frallonardo, Daniela Scarlatti e Lia Zinno sono le protagoniste della pièce diretta da Luca De Bei.

Nadia Baldi

Dal 16 al 21 ottobre. “Com’era bella Napoli quarant’anni fa”: così scrive, nel 1987, Giuseppe Patroni Griffi in un passaggio del romanzo, edito da Mondadori ma oggi fuori produzione, “La morte della bellezza”. Un romanzo che segue una duplice storia: quella di una città devastata nella sua bellezza dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e quella di un amore proibito, soffocato ma poi lasciato esplodere, tra due ragazzi. Da quelle pagine, Nadia Baldi ha tratto una sorta di reading, di concerto per voci e strumenti, dove, paradossalmente, saranno quattro voci femminili a dare vita ad una storia d’amore e di passione omosessuale.

TOP