La danzatrice e performer Simone Augtherlony, che vive tra Zurigo e Berlino, presenta per la prima volta in Italia il suo “Everything fits in the room” (2017), ideato con la collega Jen Rosenblit, a sua volta divisa tra Berlino e New York. In una performance che ha luogo in un Teatro alle Tese privato degli spalti, tutto avviene al di qua e al di là di un muro bianco di mattoni: gesti quotidiani solitamente compiuti tra le mura domestiche prendono vita invece al ritmo di musica elettronica in quello che potrebbe essere un locale notturno berlinese.

TOP