Roma, 2089. Un anziano rimpiange i vecchi tempi, quando bastava poco per divertirsi: "ce davi uno smartphone, un social network... Oggi questi che c'hanno?". Suo nipote Robertino, infatti, è il tipico adolescente del 2089 ossessionato dalla telepatia, che si teletrasporta anche a tavola. Quando gli chiede un consiglio su come sedurre una penta-sessuale, il nonno non lascia speranze: "I giovani d'oggi c'hanno avuto troppo, per questo so' così strani". Claudio Morici porta in scena "L'ultima volta che mi sono suicidato" al Teatro dell'Orologio, nell'ambito della rassegna Inventaria 2016.

Il 9 e 10 maggio, nell’ambito dell’edizione 2016 della rassegna Inventaria, è andato in scena, al Teatro dell’Orologio, "Helter Skelter/Geometrie d’amore", il testo di Paola Moretti, vincitore del Premio di drammaturgia DCQ - Giuliano Gennaio 2014, rappresentato dalla compagnia DoveComeQuando, con la regia di Pietro Dattola. Cos'è la vita senza amore? Un mazzo di chiavi creduto perso per sempre.

TOP