Alessandro Pazzi

Alessandro Pazzi si diploma attore alla Paolo Grassi di Milano e lavora in teatro con nomi di grande prestigio: Elio de Capitani, Ferdinando Bruni, Gabriele Lavia, Ottavia Piccolo e tanti altri. Dal 2006 fonda Ossigeno Teatro, Associazione culturale per la quale scrive e dirige spettacoli che debuttano al Teatro Stabile di Brescia, Teatro i, Teatro della Cooperativa, Teatro Verga, Teatro Oscar, Teatro San Babila di Milano. Partecipa a numerosi Festival, si occupa di laboratori di teatro per bambini nelle scuole, insegna recitazione agli adulti ma soprattutto porta avanti il suo grande amore per i classici. L’abbiamo incontrato in occasione della prima de “Il Grande Inquisitore” a Milano.

Antonio Serrano

Una passione per il teatro a trecentosessanta gradi, che inizia dall’ingresso fino a dietro il palcoscenico. Il teatro è una metafora della vita, quindi un tutto, dal testo ai camerini: al centro l’attenzione per la drammaturgia contemporanea e in particolare il mondo del sociale legato all’attualità. E soprattutto un sodalizio, quello con Gianna Paola Scaffidi, che dura dal 1989. Perché il teatro è anche questo: coltivare insieme un sogno, ché ha maggiore possibilità di diventare realtà.

Paola Pitagora

Una chiacchierata con Paola Pitagora. Potremmo definirla un monumento del teatro, se non fosse che le troppe celebrazioni (giustamente) la irritano. Senza scontentare nessuno possiamo dire, obiettivamente, che Paola è una grandissima attrice, e lo dimostra ormai da alcuni decenni. L'occasione dell'incontro è la messa in scena, al Carcano di Milano, di “Honour”, testo della scrittrice Joanna Murray Smith.

Giorgia Trasselli

In occasione del debutto della brillante commedia “Finchè vita non ci separi”, che aprirà la nuova stagione del Teatro de’ Servi, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Giorgia Trasselli, amatissimo volto televisivo ed attrice teatrale di grande talento e versatilità, che ci ha svelato i numerosi progetti artistici in cantiere per l’autunno. Tra Roma e Milano, quattro spettacoli estremamente eterogenei per atmosfere e stili, una avvincente sfida per la camaleontica interprete romana.

Luca De Bei

Attore, autore e regista tra i più creativi ed originali della scena drammaturgica italiana, Luca De Bei ci racconta in un’intervista a tutto tondo la sua visione dell’arte teatrale ed i numerosi interessanti progetti in cantiere per la prossima stagione, a partire dall’imminente debutto della versione completa de “L’uomo della sabbia”, tratto dal racconto gotico di Hoffmann, al Teatro della Cometa di Roma. Ne scaturisce il ritratto di un artista in continua evoluzione, sensibile al sociale e fortemente ispirato dalla letteratura, con il coraggio di sperimentare nella scrittura, un’attenta capacità nello scoprire e valorizzare giovani talenti e il richiamo del palcoscenico che torna inevitabilmente a farsi sentire.

Mauro Astolfi

Mauro Astolfi e la sua compagnia, la Spellbound Contemporary Ballet, saranno protagonisti martedì 31 luglio di una serata esclusiva nell’ambito della rassegna “Invito alla Danza”; nella cornice suggestiva del parco romano di Villa Pamphilj verranno proposte le due coreografie “Lost for words” e “Bachiana”. Abbiamo colto l’occasione di questo appuntamento per conoscere meglio l’universo artistico di Astolfi tra progetti in cantiere per l’imminente futuro, passione per l’insegnamento e prestigiosi riconoscimenti internazionali.

TOP