Dal 4 gennaio al 19 febbraio. Ne sfornano si direbbe all’infinito di commedie gustose ed esilaranti eppure non sembrano mai sazi, mai giunti al capolinea. La Compagnia de I Legnanesi nacque in origine nel 1949 dal coraggio e dalla passione di Felice Musazzi che, all’oratorio del paese, inventò un teatrino fatto con gli amici in cui pure le figure femminili erano interpretate dai maschi, poiché all’epoca le ragazze non potevano partecipare a simili esperimenti. Ne scaturì così uno spettacolo con travestiti per pura necessità che, strappando risate fin da subito per l’atteggiamento buffo ed esagerato, ha saputo conquistare i teatri di mezza Italia. Pure oggi il Teatro Nazionale CheBanca! si riempie lentamente e il pubblico, deliziato dal gorgonzola con pane casereccio che lo ha accolto nel foyer assieme a vino bianco, prende posto allegramente.

Per presentare al Teatro Nazionale CheBanca! il nuovo spettacolo "I Colombo Viaggiatori", già in tour nei teatri di provincia e pronto al debutto nella grande Milano il prossimo 4 gennaio 2017, I Legnanesi hanno voluto invitare tecnici, amici e stampa a una grande tavolata dove, dopo gli antipasti con formaggi, verdure e insaccati vari al taglio, è stato servito un buon risotto allo zafferano con l’ossobuco. Tutti seduti, serviti da un catering tipico milanese, con al centro i protagonisti della celebre compagnia legnanese pronti a parlare del loro ultimo lavoro, felici di rispondere alle domande dei giornalisti e comunicare pure in diretta tramite Facebook coi loro fans. I provinciali per eccellenza, pure strani nell’abbigliamento e un po’ avanti con gli anni, si rivelano social, sorridenti e felici.

A vent'anni dalla scomparsa, Gino Bramieri è riuscito a fare l'ennesimo tutto esaurito al Teatro Manzoni. La serata del 2 maggio, condotta da Marco Columbro, ha visto alternarsi sul palco molti amici coi quali ha condiviso momenti felici della sua vita, nel lavoro come nel privato. E i festeggiamenti non finiscono qui. Sempre a Milano, la Biblioteca Umanistica dell'Incoronata in Corso Garibaldi ospiterà, fino al 29 maggio, una mostra che racconta l'uomo e l'artista in tutte le sue variopinte sfaccettature, tra fotografie, locandine e oggetti personali per la prima volta mostrati al pubblico. L'idea di festeggiare degnamente l'attore milanese è stata promossa con grande impegno dalla nuora Lucia, che ha potuto contare sulla collaborazione dell'Associazione Music and Partners, insieme al patronato della Regione Lombardia e al patrocinio del Comune di Milano.

Ha debuttato a San Silvestro, per fare il botto e inaugurare al meglio il nuovo anno in arrivo, l’ultimo lavoro de I Legnanesi, in scena al Barclays Teatro Nazionale di Milano fino al 22 febbraio per la gioia di grandi e piccini. Il titolo è "La finestra sui cortili" e l'accostamento al celeberrimo film di Alfred Hitchcock non è un puro caso, visto che le primissime note di apertura sono proprio quelle che hanno segnato anni di tv in bianco e nero e brevi telefilm del terrore. Ma calmi, figuriamoci: qui il delitto è il furto della porta del cesso del cortile dove abita la famiglia Colombo: la Mabilia, sua mamma Teresa, il papà Giovanni, alcune zie, cugine e altri inquilini di varia provenienza, come la Carmela perennemente in lutto per la morte del marito avvenuta chissà quando, ma tanto lei si porta la foto a mo’ di collana. Ma come mai la scomparsa di una porta conduce a tale scompiglio? Semplice: il WC è comune e serve a tutti quelli che abitano attorno al cortile. Il tentativo di accusare la Mabilia viene interrotto dall’arrivo di due vigili, chiamati da uno degli inquilini, pronto a coinvolgere le forze dell’ordine. Ovviamente da qui parte una serie di battute travolgenti che non si possono raccontare, si possono solo ascoltare dal vivo!

TOP