Dal 6 al 18 novembre. Al Teatro della Corte va in scena, in prima nazionale, la reinterpretazione del testo di Henrik Ibsen “John Gabriel Borkman” da parte del regista Marco Sciaccaluga. È la storia di un uomo emerso con le sole sue forze da una misera condizione di partenza fino ai vertici di un’importante banca e poi ripiombato nell’abisso, condannato per i suoi affari poco chiari: un dramma classico e al contempo molto attuale.

Domenica, 22 Luglio 2018 20:19

Spettri - Biennale Teatro 2018 (Venezia)

Il ventinovenne piacentino Leonardo Lidi presenta il frutto del progetto vincitore del concorso della Biennale College 2017 per giovani registi. Si tratta della rivisitazione di un grande classico del teatro comeSpettri del poliedrico drammaturgo norvegese Henrik Ibsen (1828-1906). Al Teatro delle Tese dei Soppalchi dell’Arsenale di Venezia dove nell’agosto scorso aveva presentato la sua idea assieme ad altri cinque finalisti scelti dal Direttore Artistico Antonio Latella, il 21 luglio Lidi ha debuttato in prima assoluta con lo spettacolo frutto di un anno di lavoro, svolto potendosi avvalere del tutoraggio di Latella e del significativo finanziamento di 110 mila euro ricevuto come premio.

Dal 23 gennaio all' 11 febbraio al Teatro Franco Parenti di Milano, Luca Micheletti e Federica Fracassi proseguono la loro personale esplorazione dell’universo ibseniano, proponendo “Rosmersholm” come un monodramma a due voci secondo l'intuizione di Massimo Castri.

Domenica, 14 Febbraio 2016 17:08

Quartetto Casa di Bambola - Teatro India (Roma)

Dal 9 al 14 febbraio al Teatro India è andato in scena "Quartetto Casa di Bambola", da Henrik Ibsen, drammaturgia e regia di Emanuela Giordano, con Alessandra Fallucchi, Mascia Musy, Graziano Piazza e Stefano Santospago, produzione Argot. Quattro attori e una regista si interrogano sulle contraddizioni e le dinamiche espresse da Ibsen nella relazione tra uomo e donna: potere, possesso, erotismo, denaro. Scoprono che da allora, da quando Ibsen scrisse "Casa di Bambola", gli equilibri all’interno della coppia sono forse rimasti immutati: il teatro intuiva quello che la società negava o rimuoveva.

Dal 28 gennaio al 24 febbraio, il Teatro Franco Parenti di Milano presenta “Una casa di bambola”, di Henrik Ibsen. Andrée Ruth Shammah ha curato la traduzione, l' adattamento e la regia dando una linea interpretativa particolare: entra nel maschile per farcelo conoscere, anziché giudicarlo a priori. Specularmente, ne esce una Nora diversa, non un giocattolo nelle mani del marito, ma una donna che gioca con la vita. In scena Filippo Timi si fa in tre; la stesura del copione ha dovuto infatti tenere conto del fatto che interpreta tutte e tre le parti maschili: Torvald, Rank e Krogstad. Marina Rocco è la cinguettante Nora. Lo spettacolo nasce in collaborazione con la Fondazione Teatro della Toscana.

Martedì, 21 Aprile 2015 20:59

Hedda Gabler - Teatro Libero (Milano)

"Hedda Gabler" è sicuramente uno dei drammi di Ibsen tra i più noti e affascinanti. Viene raccontata la storia di una donna a cui Ibsen ha donato un'indubbia forza di carattere e al contempo una disarmante fragilità. Hedda è fiera, attraente ma anche feroce. Hedda è gelida e altera eppure avida di vita. Questa produzione si inserisce nell'ambito dell'importante residenza teatrale milanese nata con l'innovativo progetto Teatro Libero Liberi Teatri (TLLT) e vede coinvolte le maggiori associazioni che hanno in questi tre anni aderito a tale progetto. La scelta di affidare la regia a Cristina Pezzoli, una delle registe più importanti ed affermate della scena teatrale italiana, conferisce all'allestimento prestigio e forza innovativa.

I peggiori nemici dell’armonia familiare sono i componenti della famiglia stessa, ma come tali anche gli unici in grado di poterla salvare. “Il Piccolo Eyolf – The Original Son”, deliberatamente tratto dal dramma ibseniano, è stato in programmazione dal 21 al 25 maggio allo Spazio Tertulliano di Milano. L’opera teatrale è prodotta dalla compagnia di giovani “La Famiglia Mastorna”, con protagonisti Emilia Scarpati Fanetti e Jacopo Crovella, testo e regia di Michelangelo Zeno.

TOP