È stata presentata, in anticipo rispetto a tutti gli altri teatri di Roma, la stagione 2015/2016 del Teatro Quirino Vittorio Gassman. Geppy Gleijeses, co-direttore artistico e presidente della società che gestisce il Teatro, accoglie i suoi ospiti - giornalisti, attori, registi, e addetti ai lavori presenti in sala -  vestito in abito completamente bianco, a voler far risaltare all’occhiello, in contrasto, una rosa vermiglia: il simbolo scelto per la stagione che sta per presentare.

Domenica, 26 Aprile 2015 17:14

Amleto - Teatro Comunale Ridotto (L'Aquila)

Una riscrittura prima che una rilettura, asciugata, depurata, spogliata di ogni ornamento che rischi il decorativismo. Filippo Gili si concentra sulla parola e gioca tutte le componenti dello spettacolo, assottigliandole ma affilandole allo stesso tempo, per tagliare la ridondanza. Il suo Amleto non è attualizzato; è attuale perché coglie l’universale e lo spettacolo scuote perché ha una forza interiore che non ha bisogno di vestirsi di potenza. La mano della regia, senza schiacciare l’interpretazione, guida e disegna la trama, plasma gli interpreti e si vede. Si riconosce senza tentennamenti. Ne esce un lavoro armonico con una parola molto lavorata, ruminata dagli attori, che alla fine convincono perché sono convinti. Hanno interiorizzato il messaggio e lo vivono nell’azione non frontale. Il pubblico è immerso nello spettacolo che si muove con continuità tra platea e palcoscenico, senza semplici incursioni, né ammiccamenti, e neppure strattonando lo spettatore.

Con l’occasione del debutto dell’"Amleto” a Montalto di Castro, nel teatro che fa parte del circuito dei teatri regionali, abbiamo incontrato nuovamente il regista Filippo Gili per un viaggio dietro le quinte e nei laboratori di un artista. «E’ un progetto che nasce con Daniele Pecci. Quando Daniele mi ha chiesto se volevo curare la regia di un Amleto con lui protagonista, è stato come ritrovarsi un ombrello sotto la pioggia. Era quello che attendevo. Ed è quello che abbiamo cercato di fare. Mettere un ombrello sotto le infinite chance di una lettura di un testo infinito. Un ombrello che copra una sola parte di mondo, il palcoscenico della rappresentazione, ma spoglio di letture forzate, unicamente teso al gioco di analizzare perché, all’alba del ‘600, nacque un uomo che vide il mondo uscire dai suoi binari.»

Sabato, 28 Febbraio 2015 13:27

Re Lear - Piccolo Teatro Strehler (Milano)

In un tempo lontanissimo, ma ancora così presente, un poeta, drammaturgo e attore di nome Shakespeare fece incontrare due storie. Quella di un Re che si chiamava Lear e delle sue tre figlie; con quella del conte di Gloucester e dei suoi due figli: il legittimo Edgard e il bastardo Edmund. Raccontò talmente bene quest’intreccio che, da quel momento in poi, nessuno è più riuscito a dimenticare il suo capolavoro. Dal 24 febbraio all’8 marzo al Piccolo Teatro Strehler di Milano, Michele Placido e Francesco Manetti raccontano un’altra volta, ma in un modo tutto diverso, quella bella vecchia storia di Re Lear.

Giovedì, 08 Gennaio 2015 20:21

L'appartamento-sold out - Teatro Roma (Roma)

Dal 6 al 25 gennaio. In una forse ironica forse macabra coincidenza con l’attentato al Charlie Hebdo, é proprio una commedia brillante e sarcastica su temi come l’integrazione sociale, il razzismo e l’emergenza abitativa, quella che va in scena in questi giorni al Teatro Roma. Si chiama “L’appartamento - sold out” ed é il nuovo lavoro scritto da Francesco Apolloni e diretto da Vanessa Gasbarri: una commedia corale che affronta con dissacrante ironia fatti di scottante attualità.

Dopo il successo di pubblico e critica dell'apertura di stagione con "ReFusi" al Teatro Roma e "La Spallata" al Teatro Manzoni, dopo la calorosissima accoglienza riservata sempre al Teatro Roma a "Finchè vita non ci separi", il nuovo anno teatrale viene inaugurato da un atteso debutto, quello di "L'appartamento - sold out", originale ed attualissima commedia firmata da Francesco Apolloni ed impreziosita dall'inconfondibile cifra registica di Vanessa Gasbarri.

Dal 4 al 23 novembre. Ottima la prima, martedì sera al Teatro Roma, per “Finché vita non ci separi”, ennesima riuscitissima commedia brillante del collaudato gruppo formato da Clementi (autore) - Gasbarri (regista) - Trasselli e Conte (attori protagonisti). Lo spettacolo, di nuovo in scena dopo il successo del 2012, è un concentrato di ironia e divertimento sotto cui si nascondono spunti di riflessione, toni intimi e questioni sociali sempre attuali. Una commedia acuta e disincantata da non perdere!

Venerdì, 17 Ottobre 2014 19:40

ReFusi - Teatro Roma (Roma)

Fino al 26 ottobre. È con l'ironia intelligente che il Teatro Roma ha inaugurato la sua sesta stagione. È infatti in scena “ReFusi”, l'inedita commedia brillante di Roberta Skerl, diretta da Vanessa Gasbarri e perfettamente interpretata da un ispirato quartetto composto da Saverio Marconi, Fabio Avaro, Enzo Casertano e Maria Laurìa. “ReFusi” è un esempio di Buon teatro in cui la fotografia di una realtà ingiusta viene continuamente stemperata e colorita da situazioni paradossali, battute fulminanti e momenti spassosi. Divertimento assicurato.

Giovedì, 02 Ottobre 2014 19:03

La Spallata - Teatro Manzoni (Roma)

Dal 30 settembre al 26 ottobre. Il Teatro Manzoni riparte con slancio ed entusiasmo e inaugura la nuova stagione con “La Spallata”, la divertentissima ed efficace commedia firmata da Gianni Clementi per la regia di Vanessa Gasbarri, già andata in scena con grande successo a Roma durante la scorsa stagione. Lo spettacolo è un interessante spaccato dell'Italia del dopoguerra, ironico e amaro, nella storia di una famiglia comune, alle prese con tradizioni e ripresa, sogni e disillusioni. Un cast validissimo e un testo brillante e mai scontato fanno il resto, assicurandone la felice riuscita.

Venerdì, 09 Maggio 2014 21:23

Good with people - Teatro Argot (Roma)

Dal 7 al 18 maggio. Chiude la programmazione annuale PROVE DI VOLO_stagione senza rete 2013/2014 al Teatro Argot Studio lo spettacolo "Good With People", un testo dello scozzese David Harrower per la regia di Tiziano Panici e la traduzione a cura di Natalia di Giammarco. Lo spettacolo dopo il debutto dello scorso anno a TREND, rassegna dedicata alla scena britannica contemporanea, torna in scena nello storico spazio di Trastevere dove Vanessa Scalera e Tiziano Panici sono interpreti dell’inquietante indagine “morale” messa in atto dall’autore.

Pagina 3 di 3
TOP