A un anno dalla scomparsa di Umberto Eco, che ha segnato indelebilmente la letteratura, la filosofia e la semiologia italiana, il drammaturgo e regista Stefano Massini, successore di Luca Ronconi alla guida del Piccolo Teatro di Milano, rende omaggio al grande scrittore adattando con una versione teatrale l'incredibile romanzo “Il nome della rosa”. In scena al Teatro Franco Parenti dal 2 al 12 novembre.

Giovedì, 21 Febbraio 2013 20:01

La moglie del soldato - Teatro Litta (Milano)

Dal 19 febbraio al 10 marzo. Tre giovani in scena, giochi di tagli di luci verticali, diagonali e orizzontali molto attraenti firmati dalla lighting designer Marilisa Cometti. Ci sono due ragazzi e una bella ragazza di nome June, sembra che si divertano in un locale; la ragazza fa la sdolcinata e accalappia il ragazzone alto, escono assieme ma era un agguato. Nella scena seguente il giovane è legato e incappucciato: è un soldato inglese ed è stato rapito da esponenti dell’IRA, l’armata irlandese repubblicana che da sempre lotta contro l'egemonia britannica e vuole uno scambio di prigionieri. Il giovane inglese rifiuta il cibo, mette in difficoltà i suoi carcerieri, un giovane di nome Fergus che litiga con June, la ragazza, molto più dura e determinata sul modo di trattare il sequestrato. Fergus, appena solo, libera l’inglese dal cappuccio e resta a parlare con lui, quasi potessero diventare amici.

TOP