Giovedì, 01 Novembre 2018 18:00

Barry Lyndon - Teatro Argentina (Roma)

Dal 23 ottobre al 4 novembre. Giancarlo Sepe, regista teatrale di grande qualità ed esperienza, apprezzato per la sua particolare capacità di mescolare, sul palco, lo stile teatrale e quello cinematografico, riuscendo ad offrire uno sguardo unico sulle opere di autori come Williams, Brecht, Sartre, Gogol, Pirandello, Cechov, Ibsen, De Filippo, Lorca e Strindberg, porta in scena, al Teatro Argentina di Roma, la sua rilettura del “Barry Lyndon”. Sepe compie un percorso a ritroso, partendo dalle suggestioni della trasposizione cinematografica di Stanley Kubrick per poi riconciliarsi con il romanzo originario di William Makepeace Thackeray. L’esito è coinvolgente, accattivante, ipnotico, da vedere e vivere.

Martedì 8 maggio è stata presentata la stagione 2018/2019 del Teatro Sala Umberto, la diciassettesima con la direzione artistica di Alessandro Longobardi. Un cartellone all’insegna della drammaturgia contemporanea e della musica, con una particolare attenzione ai giovani e ad un umorismo sempre acuto e sobrio.

La compagnia Lafabbrica, con la regia di Fabiana Iacozzilli, reduce dai successi de “La trilogia dell’attesa” e della sua personale rivisitazione de “Il gabbiano” di Checov, porta in scena, al Teatro Vascello, "Da soli non si è cattivi", il suo nuovo spettacolo diviso in tre episodi tratti dalle drammaturgie e dai racconti di Tiziana Tomasulo. Tre storie che raccontano in modo paradossale ed anticonvenzionale l’eterna incomunicabilità fra uomo e donna.

TOP