Undici titoli in abbonamento più due fuori abbonamento, per un totale di tredici spettacoli, compongono il ricco cartellone 2018/19 della stagione del Teatro della Cometa. Un teatro vivo deve essere capace di osservare e interpretare il presente. È per questo che la stagione 2018/2019 si diverte a mescolare le carte per soddisfare gusti e sensibilità diverse. Un programma variegato che si caratterizza per la qualità e la raffinatezza delle proposte.

Il Direttore Artistico del Teatro della Cometa, l’ingegner Giorgio Barattolo, presenta la prossima stagione teatrale, affidando la conduzione della serata a Michela Andreozzi, che, rivelandosi anche un’ottima presentatrice, introduce gli undici spettacoli in cartellone, caratterizzati da una generosa presenza femminile e da ben tre debutti nazionali.

Gennaro Cannavacciuolo affronta la difficile impresa di raccontare un mito senza imitarlo, tra narrazione, canzone-teatro, e poesia musicale. Settant’anni di vita intensa alla ricerca della felicità, canzoni che raccontano un mondo e un’epoca tra Italia, America e Russia, con epicentro la Francia: uno spaccato internazionale della società che cambia e della politica, non solo del teatro e di un uomo. Uno spettacolo dal gusto di altri tempi, piacevole. Indovinato.

E’ stata presentata la stagione 2016/2017 del Teatro della Cometa, pronto ad offrire un calendario equilibrato tra commedie brillanti e lavori più strutturati dal punto di vista drammatico, curato con passione dal Direttore Artistico Giorgio Barattolo. Tra ritorni di artisti amatissimi dal pubblico, la leggerezza ed ironia della commedia, un occhio costantemente rivolto alla drammaturgia contemporanea in special modo italiana, contaminazioni musicali e progetti collaterali focalizzati su tematiche culturali, si preannuncia una stagione quanto mai ricca e variegata, pronta ad accogliere gli affezionatissimi abbonati e nuovi spettatori nell'incantevole cornice dell'intimo teatro incastonato tra il Campidoglio e il Teatro di Marcello.

Cinque anni di repliche per il Gran Varietà di Gennaro Cannavacciuolo, in scena al Teatro della Cometa dal 3 al 20 marzo. Incantevole recital in due tempi sul peccato erotico-umoristico nella canzone d’epoca, con l’accompagnamento di tre eccellenti musicisti: Marco Bucci al pianoforte, Andrea Tardioli al clarinetto e sax, Francesco Marquez al violoncello. Per una serata all’insegna delle emozioni.

Gennaro Cannavacciuolo dal 12 al 15 novembre, al Teatro Sala Fontana di Milano, ha presentato lo spettacolo da lui ideato e interpretato, “Yves Montand. Un italien à Paris”. Sullo sfondo, la Parigi del dopoguerra, quella gioiosa dove, Sous le ciel de Paris (Sotto il cielo di Parigi), tutto pareva ancora possibile, perché la vita, come cantava Edith Piaf, era “La Vie en Rose”.

Una stagione elegante, brillante ed intelligente! Così Giorgio Barattolo, Direttore artistico de Teatro della Cometa ha definito la trentesima stagione del teatro di Via del Teatro Marcello.

Dall’11 al 30 marzo al Teatro della Cometa andrà in scena “L’invisibile che c’è”, commovente e al tempo stesso brillante commedia del giovane drammaturgo napoletano Antonio Grosso, già autore ed interprete di recenti successi teatrali come “Minchia Signor Tenente”, “Papà al cubo”, “Giggino passaguai” e “Vicini di Stalla”.

Un padre, - Gennaro Cannavacciuolo - e un figlio - Antonio Grosso -, un figlio e il suo papà. Un legame profondo e viscerale. Un legame che porta l’uomo della nostra storia, un padre appunto, a vivere emozioni indescrivibili.

Martedì, 26 Febbraio 2013 20:26

Gran Varietà - Teatro Sala Fontana (Milano)

Gennaro CannavacciuoloAdda passà questa gelida nuttata milanese di mezzo febbraio. Per fortuna sulla strada si incontra l’insegna del Teatro Sala Fontana: il tepore di uno spettacolo gradevolissimo è proprio quello che ci vuole, in questi frangenti. L’aria di Napoli, ecco la soluzione: ma non la Napoli decadente, eternamente inguaiata di cui ci parlano i tg. Qui al Fontana c’è tutta un’altra città: caleidoscopio di colori, di creatività, di vitalità e di sentimenti a cuore aperto.

Pagina 1 di 2
TOP