Mercoledì, 25 Gennaio 2017 08:56

Aspettando Godot - Teatro dei conciatori (Roma)

Il maestro Samuel Beckett lo scrisse oltre sessant'anni fa, eppure ad oggi non esiste testo più attuale di "Aspettando Godot". Questa commedia è qualcosa in più del capolavoro del teatro dell'assurdo: è una vera e propria vita in sedicesimo.

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 23 al 28 febbraio 2016, "Aspettando Godot" di Samuel Beckett, per la regia di Alessandro Averone (premio Le Maschere del Teatro 2015). Protagonisti: Marco Quaglia, Gabriele Sabatini, Mauro Santopietro, Antonio Tintis.

In un tempo di indifferenze, un uomo racconta come e perché è diventato il Cacciatore, guidandoci passo dopo passo all'interno del sentiero che lo ha condotto nel luogo in cui ora vive, la jungla (con la j salgariana), da cui parte e torna quotidianamente per ingaggiare l'eterna lotta contro i suoi nemici, i sopraffattori. Convinto di essere solo, si accorge che nella jungla vive, per gli stessi motivi e con le stesse modalità, una Donna. Il loro incontro sospende la convinzione di essere soli e muovendosi tra passato e presente, tra digressioni e citazioni, danno forma a ciò che li ha condotti in quello spazio, il limite oltre il quale prende forma la rivolta. Oggi, finalmente, la rivolta prende forma, vita, luci, suoni e colori al Teatro Tordinona di Roma, dal 24 al 29 marzo 2015.

Domenica 8 marzo, il Teatro TdIX Tordinona ha presentato gli spettacoli del mese secondo la ormai collaudata formula denominata “Se bussa coi piedi”: ogni compagnia porta un piatto da mangiare e lo racconta al pubblico. Nel mentre viene cronometrato il tempo che viene impiegato per l’illustrazione del piatto. Lo stesso tempo che è stato utilizzato per descrivere il piatto la compagnia potrà sfruttarlo per presentare il proprio spettacolo. Alla fine delle presentazioni pubblico e compagnie condividono il piacere di gustare i piatti descritti, oltre al vino con cui brindare alla bellezza del teatro.

Mercoledì, 23 Gennaio 2013 20:57

Una volta nella vita - Teatro Sette (Roma)

Continua nel solco del divertimento, senza tralasciare lo spazio per una sana ed arguta riflessione, l’avvincente programmazione del Teatro 7, per il quale la direzione artistica di Michele La Ginestra si sta sempre più dimostrando caratterizzata da intelligenza ed originalità. A mettere tutti d’accordo questa volta è la rappresentazione del noto testo di Gianni Clementi, tra gli autori più stimati e prolifici dell’attuale scena drammaturgica italiana, “Una volta nella vita” che rimarrà in scena fino al 27 gennaio.

TOP