Sabato, 13 Dicembre 2014 14:33

Servo Per Due - Teatro Manzoni (Milano)

Ogni tanto, si sa, la vita fa strani giri. Figuriamoci poi il teatro. Può succedere così che una commedia nata dalla penna di Goldoni, "Il servitore di due padroni", arrivi nel paese di Shakespeare; là venga rimpastata dal noto commediografo inglese Richard Bean (classe 1956) e, tornata in Italia, sia a sua volta riadattata per una versione “italica”, con tanto di polenta taragna e coniglio brasato, da Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli, che curano la regia, insieme a Marit Nissen e Simonetta Solder. È il caso di "Servo Per Due - One Man, Two Guvnors” di Richard Bean, che accompagna il pubblico del Teatro Manzoni di Milano dal 9 al 31 dicembre, per ridere e brindare insieme al nuovo anno.

Dal 30 settembre al 19 ottobre. La Compagnia della Rancia inaugura la stagione 2014/2015 del Teatro della Cometa con Replay - The Musical per far conoscere e appassionare il pubblico italiano al musical off. Replay - The Musical è un testo innovativo e graffiante. Quattro personaggi, due storie d’amore che si intrecciano e nello sfondo la frenesia ed il fascino metropolitano di New York. Ritmo cinematografico, coreografie e musiche che restano nel cuore, risate e lacrime che insegnano che nella vita non esiste replay, mai.

Dal 23 dicembre al 6 gennaio. “Il Gatto con gli Stivali e la magica notte di Natale”, lo spettacolo natalizio confezionato per tutta la famiglia, attende grandi e piccini all’Auditorium della Conciliazione. Uno spettacolo ricco di musiche originali, danza, momenti di acrobatica e gags, con un ricco ed affiatato cast di artisti in scena ed una giovanissima e promettente protagonista, a metà strada tra la bambina ancora circondata dalla magia del mondo dell’infanzia e la comparsa dell’adolescenza ormai prossima. E’ la notte della Vigilia di Natale e Alice, una bimba come tante altre, esprime il suo desiderio e lo scrive a Babbo Natale, il quale non fa altro che esaudirlo… “voglio volare nel mondo delle favole”… Alice viene subito accontentata, ed ecco comparire accanto a lei, ai piedi del letto, il famigerato Gatto con gli Stivali. Tra incredulità ed entusiasmo, Alice accetta e si lascia convincere del fatto che i desideri possano divenire realtà se si ha il coraggio di crederci veramente e si abbandona lo scetticismo. Seppur con mille incertezze si lascia guidare dal proprio sogno e da quello strano Gatto con gli Stivali; i due tra amore e odio diventano un simpaticissimo duo, trait d’union dello spettacolo, tra un racconto e l’altro, tra una favola e l’altra.

TOP