Dal 15 al 27 gennaio. Ha debuttato al Teatro Fontana di Milano il nuovo spettacolo del regista e musicista Gipo Gurrado, prodotto da Elsinor Centro di Produzione Teatrale. “Supermarket - A modern musical tragedy” è uno spettacolo fuori dal comune, pieno di situazioni surreali, di risate tragicomiche e di poesia. A tratti senza parole. Perché quello che succede dentro a un supermercato lascia proprio così. Supermarket è un “non-musical” costruito con nove attori e una partitura sonora fatta di canzoni originali, a cui si aggiunge sia un sound design costruito con suoni e rumori ripresi in un vero supermercato, sia una serie di annunci ad hoc con una drammaturgia originale.

“Ci sentiamo di dire che vogliamo stare con il pubblico, e non, viceversa, chiedere al pubblico di stare con noi. Invertire la direzione è importante, ci responsabilizza ancora di più, e ci induce a voler essere sempre vicini al nostro pubblico nei gusti, nelle tematiche, nelle idee. Perché noi siamo quelli diversi da tutti”. La stagione 2017/2018 di MTM Manifatture Teatrali Milanesi è “con te”: 3 teatri, 46 titoli, 270 repliche, 10 produzioni MTM, 11 prime nazionali, 3 progetti speciali.

Un ragazzo di diciassette anni non si riconosce nei valori della società in cui vive; la famiglia, la società e la città in cui vive gli appaiono istituzioni ipocrite e prive di senso e per sfuggire ad un destino segnato dall’affanno della ricerca del benessere economico scappa. In realtà si allontana semplicemente e simbolicamente, nascondendosi sui tetti. Finché l’amore non farà capolino, perché è il sentimento più destabilizzante di sempre, anche in alta quota e soprattutto durante l’adolescenza. Questa è la trama di “Non su questa terra”, andato in scena al Pacta dei teatri Salone Dini, scritto da Francesco Errico che ha curato anche la regia e Isabella Perego ed interpretato da Salvatore Aronica e Rossella Guidotti. Particolare cura dei dettagli rivelano la scenografia e i costumi di Francesca Biffi.

Una stagione difficile si apre per uno spazio privato, “piccolo”, che ha scelto la via del teatro per professionisti, in un ex capannone industriale della periferia di Milano. Sesta stagione orientata decisamente al contemporaneo per lo Spazio Tertulliano, con venti titoli in cartellone e proposte originali, ispirate a lavori noti ri-scritti e rivisitati.

TOP