Ritorna in scena “TREND - nuove frontiere della scena britannica”, la ricchissima rassegna curata da Rodolfo di Giammarco, giunta ormai alla XVI edizione. L’appuntamento è come di consueto al Teatro Belli, dal 10 ottobre al 17 dicembre.

Appuntamento ormai irrinunciabile quello con "TREND nuove frontiere della scena britannica", la rassegna curata da Rodolfo di Giammarco che ormai da quindici anni accompagna l'autunno romano con il meglio della drammaturgia contemporanea d'oltremanica. Quindici titoli, due mesi consecutivi di programmazione per sperimentare fino in fondo le parole, i silenzi, i contatti umani, per raggiungere un senso o un inquietante vuoto di senso.

Giovedì, 09 Giugno 2016 20:03

Il Sogno di Ipazia - Teatro Belli (Roma)

E' andato in scena al Teatro Belli "Il sogno di Ipazia" di Massimo Vincenzi, con l’intensa interpretazione di Francesca Bianco e la regia di Carlo Emilio Lerici. A chiusura della prima edizione di “Autori in compagnia”, che ha visto il teatro accogliere in due mesi 11 testi e 7 drammaturghi italiani, lo spettacolo racconta l’ultimo giorno di vita di Ipazia, una delle più note filosofe e matematiche dell’antichità. Inventrice dell’astrolabio, del planisfero e dell’idroscopio, nonché esponente di spicco della scuola neoplatonica, Ipazia era figlia di Teone, rettore dell’Università di Alessandria; condannata come eretica, venne lapidata e bruciata tra i suoi scritti. Dopo il debutto nella prestigiosa cornice del Castello Odescalchi di Bracciano, la rappresentazione ha suscitato talmente tanta curiosità nel panorama nazionale, da essere stata in scena per quattro stagioni consecutive, collezionando oltre 200 repliche in tutta Italia.

Domenica, 22 Maggio 2016 15:27

La versione di Barney - Teatro Belli (Roma)

Dal 10 al 22 maggio. “La versione di Barney”, la sua interpretazione della realtà, la sua visione della vita, noto romanzo del canadese Mordecai Richler - scomparso solo quattro anni dopo la sua pubblicazione - che incontrò un luminoso successo sul tramonto degli anni ’90, va in scena al Teatro Belli con l' intensa e delicata interpretazione di Antonio Salines, l’adattamento di Massimo Vincenzi e la regia di Carlo Emilio Lerici.

Venerdì, 08 Gennaio 2016 21:26

Gente di facili costumi - Teatro Belli (Roma)

Antonio Salines e Francesca Bianco, sempre diretti da Carlo Emilio Lerici, tornano a divertire il pubblico del Teatro Belli con "Gente di facili costumi", commedia scritta a quattro mani da Nino Manfredi e Nino Marino. Andato in scena per la prima volta nel 1988, con lo stesso Nino Manfredi nei panni del protagonista, questo testo è considerato ancora oggi uno dei testi più eclatanti apparso sulle scene teatrali italiane negli ultimi anni. Protagonisti della pièce sono Anna, nome d’arte sul lavoro “Principessa”, una prostituta che rincasa tardi la notte, disordinata e rumorosa che, ovviamente, disturba l’inquilino del piano di sotto, che soffre d’insonnia. E Ugo, un intellettuale che vivacchia scrivendo per la tv e per il cinema, inquilino del piano di sotto, che sogna di fare un film d’arte, che cerca di essere un intellettuale e avrebbe bisogno di un po’ di tranquillità per concentrarsi. Ma che ovviamente non riesce a dormire a causa di Anna...

Con due mesi di programmazione, non è esagerato dire che “Trend – Nuove frontiere della scena britannica”, in calendario al teatro Belli di Roma dal 13 ottobre all’11 dicembre, rassegna-festival che ha il sostegno del Comune di Roma, è l’appuntamento italiano più solido, più specializzato, più diversificato e più esteso in tema di drammaturgia contemporanea inglese prontamente tradotta e convertita in reading, mise en espace e spettacoli con attori e registi di casa nostra.

Fontanonestate giunge alla sua XX edizione, (14 luglio - 6 settembre 2015) rinnovando la sua proposta culturale e di spettacolo nella splendida cornice della Mostra dell’Acqua Paola al Gianicolo di Roma. Questo ventesimo anniversario è dedicato soprattutto a celebrare lo spazio in cui la manifestazione nacque nel 1996, attraverso un cartellone che punta sulla presenza di giovani artisti emergenti, sulle collaborazioni con importanti enti e organizzazioni internazionali, sulla molteplicità e alternanza delle arti (dalla Commedia dell’Arte alla Performing Art, passando per Danza, Teatro, Musica e Cinema), il tutto incastonato nella struttura barocca del Fontanone del Gianicolo.

Il Teatro Carcano di Milano apre la sua nuova stagione 2014/15 con "Coppia Aperta, Quasi Spalancata" di Dario Fo e Franca Rame, commedia brillante e divertente sulla liberalizzazione della vita coniugale e sul superamento del concetto di fedeltà, baluardo per la moglie, cilicio per il marito. Per aggirarlo, lui inventa il concetto di “coppia aperta” che funziona sino a che ad aprirla è il marito. Se invece è la moglie…La regia è di Carlo Emilio Lerici.

Si è tenuta martedì 16 settembre, all’interno del bel teatro milanese Carcano, la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione 2014-2015, la diciottesima. A presentarla, il Centro di Produzione d’Arte Contemporanea, nuovo organismo nato dall’unione delle due società teatrali compresenti nella Ephos srl, proprietaria dell’ immobile. La direzione artistica, venata da un quid imprenditoriale, è di Sergio Fantoni e Fioravante Cozzaglio ed apre le porte alle nuove urgenze che attraversano la società.

Che fine ha fatto Baby Jane?Dal 26 febbraio al 30 marzo. Jane e Blanche Hudson, sorelle e rivali. La fama perduta di una e l’ascesa sfolgorante dell’altra. L’illusione, il rancore, la dipendenza. “Che fine ha fatto Baby Jane?”, celeberrimo film del 1962, ritorna, questa volta a teatro, per la regia di Antonio Salines.

TOP