Sabato, 10 Marzo 2018 11:55

Elena - Off/Off Theatre (Roma)

Elisabetta Pozzi all’Off/Off Theatre dà corpo e voce ad una Elena inedita, scardinando lo stereotipo di una delle figure mitologiche più celebrate, simbolo della bellezza, alla quale si attribuisce la causa scatenante della mortifera guerra di Troia. Lo spettacolo è la mise en scene del monologo di Ghiannis Ritsos, scritto negli anni Settanta, dove la figura di Elena di Troia è rivisitata con dolente partecipazione esistenziale, secondo la pietas e la sensibilità del grande poeta greco.

Dal 19 al 29 ottobre. Le paradossali quanto attuali vicende del ricco borghese Monsieur Jourdain sono portate in scena da Filippo Dini, che rievoca un classico del teatro di Molière in chiave contemporanea con una rilettura brillante e riflessiva.

Giovedì, 19 Maggio 2016 20:14

John e Joe - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Dal 18 al 29 maggio. Prestazione eccezionale per gli interpreti di un testo scarno, minimalista, dagli accenti brechtiani: teatro dell’assurdo, volti e mimica stralunati con una punta di ironia e leggerezza, che lasciano affiorare in una cornice da siparietto l’attaccamento alla ricchezza e l’inutilità della sua ricerca, il bisogno primario di amicizia, specchio di una solitudine che rischia il naufragio. Valerio Binasco porta in scena al Piccolo Eliseo "John e Joe" della scrittrice ungherese Agota Kristof, con l'interpretazione di Nicola Pannelli e Sergio Romano.

Il Teatro Elfo Puccini di Milano, sempre attento alla nuova drammaturgia, presenta sino al 20 marzo “Gyula”, scritto e diretto da Fulvio Pepe, alla sua prima regia teatrale. Se il sottotitolo è “una piccola storia d'amore”, lo spettacolo è un atto creativo di grande indipendenza, profondità e leggerezza. Lo spaccato di una comunità semplice, popolare con i suoi sentimenti, concreta e tuttavia sospesa, talvolta, in un'atmosfera fiabesca. Un omaggio alla bellezza imperfetta.

Sabato, 07 Novembre 2015 12:23

Ivanov - Teatro Eliseo (Roma)

Dal 3 al 15 novembre. Il testo partorito dalla penna tutt’altro che acerba del primissimo Cechov trova nuova linfa nella regia di Filippo Dini e nel brio della sua frizzante compagnia, riportando in grande spolvero sotto i riflettori un dramma logorante quanto paradossalmente ironico.

Aria di grande rinnovamento alla conferenza stampa di presentazione della Stagione Teatrale 2015/2016 del Teatro Eliseo e del Piccolo Eliseo. In una gremita sala del Palazzo delle Esposizioni un emozionatissimo Luca Barbareschi prende la parola dopo la piacevole introduzione di Franco Di Mare, chiamato a condurre la presentazione. Con la voce spezzata dall’emozione dei ricordi e del prossimo importante traguardo anagrafico (compirà 60 anni l’anno prossimo), introduce - dopo l’intervento dell’Assessore Marinelli e prima di passare alla presentazione degli spettacoli in cartellone - le novità “dirompenti” che renderanno il teatro più glorioso di Roma un polo d’eccellenza. L’obiettivo è creare una “community”, realizzare un punto di aggregazione che possa ampliare la possibilità di offerte culturali. Non solo spettacoli, ma una commistione sinergica tra arte e scienza, tra intrattenimento e servizi di accoglienza, scuola di recitazione e formazione, bar e servizi di ristorazione.

Una stagione, quella del Teatro Elfo Puccini di Milano, di ben 48 titoli (e ne manca ancora qualcuno!) che vuole suscitare sorpresa ed emozione, scoperte e riscoperte, stimolare il dialogo e il fluire delle emozioni tra scena e platea, come avviene negli incontri più veri che fanno esplodere idee e creatività, mischiando le carte tra artisti amati o conosciuti e nuovi talenti. Come avviene, sempre, nelle produzioni del Teatro dell'Elfo che si fondano sul lavoro intergenerazionale e che valorizzano tanto il gruppo che le individualità dei protagonisti e dei più giovani.

Sabato, 28 Marzo 2015 10:27

Le Nuvole - Teatro Elfo Puccini (Milano)

L' Ensemble Stabile Attori di Fondazione Teatro Due di Parma, forse l'unico gruppo di attori italiani che lavora continuativamente in un teatro stabile, presenta all' Elfo di Milano, dal 17 al 29 marzo, dopo “Le rane” del 2010, un'altra sua produzione, “Le Nuvole” di Aristofane. Il suo stile meta-teatrale, comico e vitale, crea divertimento, attimi di smarrimento e tante risate. La regia è congiunta: Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Luca Nucera, Tania Rocchetta, Marcello Vazzoler. Colpisce la ricerca dell' arte scenica. Belle le musiche di Alessandro Nidi e le luci di Luca Bronzo.

Lunedì, 23 Marzo 2015 21:35

Lungs - Teatro dell'Orologio (Roma)

Dal 17 al 29 marzo. “Che cosa accade all’istinto in un’epoca dominata dall’incertezza, dalle catastrofi ecologiche, dalla crisi globale? - scrive Massimiliano Farau, regista - “Macmillan, si pone la domanda attraverso le voci di questa giovane coppia, eticamente rigorosa, determinata a fare la scelta giusta. Ma di fronte alla loro coscienza, il primo dubbio che sorge nell’ascoltatore è se questa non copra la paura di diventare adulti, di confrontarsi con un impegno definitivo che richiede di amare un essere che ancora non esiste. E’ questa l’incertezza più radicale nei protagonisti; la loro capacità di amare però, scopriranno e scopriremo, è più grande e tenace di quanto potessero immaginare”.

Lunedì, 16 Marzo 2015 21:30

La Fila (Line) - Teatro Menotti (Milano)

Line in inglese significa ‘linea’ ovvero quella striscia bianca che sta a indicare la partenza dei corridori ma anche il punto dove attendere il proprio turno quando si deve ottenere un servizio a uno sportello, oppure essere chiamati per qualcosa che richieda appunto la fila, la coda come diciamo noi. Su questo noioso e improrogabile obbligo civile dei nostri tempi, lo scrittore Israel Horovitz scrisse un testo teatrale rappresentato off-Broadway per la prima volta nel 1975 al celeberrimo Café La Mama di Ellen Stewart e che ancora oggi è in scena a New York, essendo divenuto una delle commedie più longeve al mondo. Cosa significa trovarsi in fila al primo posto? Essere scavalcati con l’inganno? Che parte di noi salta fuori durante l’attesa? Ce lo racconta "La Fila (Line)", opera americana portata in Italia da Walter Le Moli e prodotta dalla Fondazione Teatro Due, a Milano ospite del Teatro Menotti dal 3 all’8 marzo.

TOP