Lunedì, 26 Dicembre 2016 22:11

Evita - Teatro Sistina (Roma)

Una scommessa decisamente azzardata, una produzione maestosa e certamente impegnativa, un successo indiscutibile ed assolutamente meritato, l’ennesimo firmato da Massimo Romeo Piparo ed accolto dallo storico palcoscenico del Teatro Sistina. “Evita”, musical del 1978 di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber al quale fu regalata una seconda giovinezza dal memorabile film di Alan Parker del 1996 con protagonisti Madonna ed Antonio Banderas, torna in scena con una nuova produzione nella quale il ruolo della controversa first lady Argentina è affidato alla sofisticata cantautrice Malika Ayane, al debutto nell’impervio territorio del musical, mentre quello dello spavaldo e caustico Che è incarnato da Filippo Strocchi. Un cast di 26 interpreti, un’orchestra di 13 elementi magistralmente diretta dal vivo dal maestro Emanuele Friello, scenografie, costumi e coreografie così sontuosi e sapientemente realizzati da lasciar impallidire gli sfavillanti fasti di Broadway, in definitiva un appuntamento imprescindibile, in scena a Roma sino a domenica 15 gennaio, per poi sbarcare al Politeama Rossetti di Trieste dal 18 al 22 gennaio.

La febbre del sabato sera

Dal 18 ottobre al 27 gennaio. Dopo una settimana di ‘duro’ lavoro il memorabile Tony Manero (come dimenticarsi John Travolta) indossa i pantaloni bianchi a zampa e le scarpe con la zeppa e si prepara per avere la febbre del sabato sera. Re della pista da ballo, assieme a Stephanie vuole tentare il difficile passo verso le luci di Manhattan e… beh, come finisce lo sanno tutti. Il musical è tratto da un film leggendario e ora a Milano, a fare da colonna sonora, alcune rivisitazioni di Stayin’ Alive, Night Fever e You should be dancing tutte da ballare.

Sweeney Todd

Dall’1 al 18 dicembre. Affascinanti atmosfere gotiche, poetico romanticismo e macabra ironia conquistano senza riserve il pubblico del Sala Uno: in scena “Sweeney Todd, il diabolco barbiere di Fleet Street”, il musical-thriller di Stephen Sondheim con libretto di Hugh Weeler, qui proposto nella versione italiana di Andrea Ascari. Vorticose emozioni, ritmo impetuoso ed un’intensità veramente sorprendente regalate con grande generosità da un cast di interpreti straordinari, tra cui spiccano un magistrale Andrea Croci e un’esilarante Federica Ugolini.

Flashdance, il musical

Dal 13 aprile al 22 maggio. Flashdance, il film musicale del 1983 diretto da Adrian Lyne che portò al successo una pressoché esordiente Jennifer Beals e viene ricordato ancora oggi, a quasi trent’anni di distanza, come una delle pellicole simbolo degli anni Ottanta, rivive sul palcoscenico del Teatro Olimpico nella nuova produzione di Stage Entertainment Italia. Una trama appassionante, un galvanizzante concentrato di musiche e balletti che esprimono con trascinante intensità la voce dello spirito dei personaggi protagonisti, giovani interpreti talentuosissimi, scenografie e costumi che ci conducono immediatamente nel decennio d’oro della cultura pop sono le carte vincenti di uno spettacolo adatto per un pubblico di ogni età, che diverte, emoziona e coinvolge con forza lo spettatore.

TOP