Dall’11 al 15 aprile. Dopo “Virgilio brucia”, presentato al Piccolo nel gennaio 2016, il Teatro Studio Melato torna a ospitare una produzione Anagoor, “Socrate il sopravvissuto/come le foglie”, una riflessione sulla scuola e la formazione delle coscienze attraverso il filtro della filosofia e della tragedia. La compagnia ha vinto il Leone d’Argento 2018 per il Teatro alla Biennale di Venezia.

Lunedì, 03 Aprile 2017 20:04

Ma - Teatro India (Roma)

Antonio Latella, dopo Pilade, Porcile e Bestia da stile, torna a occuparsi di Pier Paolo Pasolini, attraverso la madre immaginata dell’artista, i suoi occhi, la sua voce, il suo sacrificio, il suo dolore. Un omaggio a tutte le madri costrette a seppellire i figli vittime della violenza del mondo (da Plaza de Mayo, alle vittime di mafia, a Federico Aldrovandi).

Domenica, 06 Novembre 2016 21:38

Ma - Piccolo Teatro Studio Melato (Milano)

Dal 2 al 10 novembre. Partendo dalla prima sillaba della parola mamma, al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano Antonio Latella ci guida verso un viaggio-monologo nell’opera di Pasolini, dove c’è sempre la figura della madre: nel teatro, nella letteratura, nelle parole, nelle immagini, nei film. Spetta alla voce e al corpo di Candida Nieri cucire insieme tutte quelle madri che PPP ha creato e raccontato, per tracciare una possibile unica figura racchiusa in quel “Ma”: il suo dolce diminutivo eppure, anche, l’inizio del dubbio.

Venerdì, 23 Settembre 2016 19:30

Killing Desdemona - Teatro dell'Arte (Milano)

Il dramma di Shakespeare viene reinterpretato oltre la parola dalla coreografa Michela Lucenti che, insieme a Maurizo Camilli, immagina uno spazio metafisico dove si muovano, danzando, i corpi posseduti dalle passioni dei suoi protagonisti. La musica è scritta ed eseguita dal vivo dal famoso compositore berlinese Jochen Arbeit, chitarrista degli Einstürzende Neubauten e degli Automat. Al Teatro dell'Arte di Milano, dal 22 al 25 settembre.

Il duo ricci/forte chiude la stagione del Teatro Argentina portando a conclusione l’omaggio che il Teatro di Roma ha dedicato a Pier Paolo Pasolini nel quarantennale della sua morte. "PPP Ultimo inventario prima di liquidazione" è un’opera poetica, letteraria, cinematografica, drammaturgica e giornalistica che domanda a se stessa quale possa ancora essere il ruolo dell’arte in una società (quella di oggi e quella di quarant'anni fa) ancora corrotta, omologata, castrata e violenta. La drammaturgia (devota a Pasolini) di Stefano Ricci e Gianni Forte, appoggiata dal CSS Teatro stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia e dal Festival delle Colline Torinesi, si affida alla regia di Ricci e alle voci del fedele Giuseppe Sartori e di cinque prismatiche figure femminili: Capucine Ferry, Emilie Flamant, Anna Gualdo, Liliana Laera e Catarina Vieira.

La nuova creazione di ricci/forte, PPP Ultimo inventario prima di liquidazione, chiude la stagione del Teatro Argentina, dal 14 al 16 giugno, completando l’omaggio che il Teatro di Roma ha dedicato al “poeta corsaro” nel quarantennale della sua tragica scomparsa. Un percorso composito di spettacoli ed eventi speciali per offrire al pubblico e alla Città un viaggio lungo un anno con Pier Paolo Pasolini, “testimone carnale” di ieri, profeta dell’oggi.

Sabato, 21 Maggio 2016 14:58

Trincea - Teatro India (Roma)

Dal 16 al 18 maggio, al Teatro India è andato in scena "Trincea", spettacolo di apertura del trittico "Uomini in trincea" dedicato alla Grande Guerra e inserito nel segmento di stagione "Guerre/Conflitti/Terrorismi", il progetto del Teatro di Roma che affronta il tema dei conflitti che interessano le nostre società moderne. Il lavoro, scritto e interpretato da Marco Baliani e con la regia di Maria Maglietta, è la storia non-storia di un uomo come tanti dilaniato nel corpo e nello spirito dalla realtà cruenta e spersonalizzante del primo grande conflitto a fuoco della storia, in cui le macchine hanno, per la prima volta, trionfato sull’individuo.

Il Teatro India continua ad essere palcoscenico per storie e sguardi dal fronte con il trittico Uomini in trincea per un viaggio nell’inferno della Grande Guerra attraverso gli assoli di Marco Baliani, Giuseppe Cederna, Mario Perrotta. Tre narratori che, dal 16 al 24 maggio, portano in scena gli orrori, la fame, il desiderio di vivere nonostante tutto, lo scempio dei corpi sul terreno, la paura e la memoria di uomini che, come spettri usciti dalle trincee, hanno vissuto da protagonisti quella Guerra che ha cambiato la Storia. Il trittico si inserisce nel segmento di Stagione Guerre/Conflitti/Terrorismi, il progetto del Teatro di Roma che affronta il tema dei conflitti, presenti e passati, ideologici e morali, che interessano le nostre società moderne.

Arriva al Teatro Elfo Puccini di Milano il secondo contest sulla tragedia greca ideato dai Motus. Il “contest #2” fa parte di un percorso di studio e avvicinamento alla tragedia culminato poi nello spettacolo Alexis, una tragedia greca.

Anteprima nazionale per il nuovo lavoro di Fibre Parallele, compagnia barese che torna a Primavera dei Teatri con "La Beatitudine", narrazione a più voci dei mondi che ci costruiamo, alla ricerca costante (ma spesso fallimentare) dell'emozione.

Pagina 1 di 2
TOP