Dal 3 al 20 maggio. Ironico e frizzante, “Tomorrow morning - Domani ti sposo... Domani ti lascio!” è un “mini-musical” sulla vita a due e le dinamiche sentimentali, adattamento di uno straordinario successo off-Broadway. Mentre due coppie, rappresentate nella notte che precede i rispettivi matrimoni e divorzi, sono alle prese con ansie, speranze, delusioni e progetti, il pubblico in sala ride e riflette, tra musiche, colori e ritmo, e soprattutto applaude l'energia e l'espressività dei quattro artisti in scena (la Compagnia A.M.O.). L'adattamento italiano è di Piero Di Blasio, la direzione musicale del Maestro Roberto Gori, la regia di Marco Simeoli.

Strizza l’occhio a “La trovata di Paolino” di Ettore Petrolini con echi di Samy Fayad, questa produzione de La Tana dell’Arte, entrando nella vita della famiglia Ceccarelli e nella miseria che li colloca in una baracca in prossimità del cimitero. Ambientazione negli anni ’60 e la voglia di guardare al futuro instillano sorprese e suspense nelle vicende dei nostri eroi rendendo davvero godibile "La trovata di Cesare”, andato in scena dal 3 al 7 giugno al Teatro Testaccio per la regia di Sandro Felice Leo.

TOP