PAOLO ANTONIO PASCHETTO ARTISTA GRAFICO E DECORATORE FRA LIBERTY E DÉCO
a cura di Alberta Campitelli e Daniela Fonti


Dal 26 febbraio al 28 settembre 2014 Musei di Villa Torlonia – Casino dei Principi

 

PAOLO ANTONIO PASCHETTO (1885-1963) non è forse noto al grande pubblico ma certamente notissimo è l’Emblema identificativo ufficiale della Repubblica Italiana da lui ideato nel 1946. Tuttavia Paschetto fu artista poliedrico e nella sua lunga attività si è cimentato anche con la grande decorazione murale, con la grafica, le arti applicate, la pubblicità, la filatelia, la decorazione d’interni e la sua produzione si configura tra le più interessanti dell’epoca, in continuo rapporto con la cultura europea e con quanto di nuovo si produceva.

Palazzo Núñez Torlonia, 19 giugno 2014 ore 18.00


in occasione della seconda edizione del premio letterario “Quaderni Ibero Americani”


Per un’intera serata, e come mai accaduto, Roma diventa la capitale della Spagna. Succede giovedì 19 giugno a Palazzo Núñez Torlonia, via Bocca di Leone 78, in occasione della seconda edizione del Premio “Quaderni Ibero Americani”, nato nel 2013 da un’idea del Comitato scientifico dell’omonima rivista – che raduna ispanisti di 45 università del mondo – e destinato ogni anno a una delle voci più importanti e rappresentative del panorama letterario spagnolo.

Vernissage venerdì 6 giugno, ore 21 Km97


Via della Ferrandina 5, prov. Lecce-Novoli


ingresso libero

Grazie a Living Now che, con il suo portale online di formazione e informazione ricco di contributi significativi incentrati sul benessere psico-fisico in tutte le sue declinazioni, organizza eventi nel settore della crescita personale, Jodorowsky è tornato a Milano. Per una duplice ragione: offrire uno dei suoi tanto amati seminari, “La via dei tarocchi”, che si è tenuto il 31 maggio, e presentare il suo nuovo film “La danza della realtà”. Il film, il primo dopo 23 anni dall’ultimo lungometraggio, uscirà in Italia solo il prossimo autunno.

Pittura inglese verso la modernità
15 aprile – 20 luglio 2014
Fondazione Roma Museo – Palazzo Sciarra

 

Una mostra storica, di ambiente, un viaggio nell’Inghilterra del Settecento tra costumi, ritratti e paesaggi, l’apertura e la curiosità per il mondo e Londra, protagonista simbolo di un Paese che si avvia alla modernità. L’allestimento è per assonanza, quasi una scenografia, riproduce lo stile dei palazzi dell’epoca con un colore per ogni stanza, cornici e stucchi, con quel tanto di leziosità ed eleganza tipiche dello stile inglese. Il viaggio si snoda tra i pittori italiani del Vedutismo quale Canaletto – trasferitosi a Londra – Pompeo Batoni e Rosalba Carriera e i tre protagonisti dell’esposizione che hanno creato uno spartiacque nell’arte inglese. Mostra ampia che attraversa la tecnica dell’olio dell’acquerello e della penna acquerellata, con alcune opere di grafica. Il gusto è forse un po’ demodé e le opere non di primo piano.

Nel magnifico parco di Minoprio (Como) il 24 e 25 Maggio 2014, si è svolto il Festival delle Erbe, organizzato dall’Associazione culturale “Sapere Accademy” insieme a Olis, in collaborazione con la Fondazione Minoprio e l’Associazione Vivere con Cura.

TOP