Giovedì, 12 Aprile 2018 19:37

Delitto e castigo - Teatro Argentina (Roma)

Dal 3 al 15 aprile. Sul palcoscenico del Teatro Argentina, Konstantin Bogomolov, regista emergente della scena attuale russa, racconta il suo personale “Delitto e Castigo”, irridendo e destrutturando il complesso e affascinante meccanismo psicologico di Dostoevskij. Uno spettacolo distonico e pop che ci schiaffeggia con la vacuità della società contemporanea che consuma anime, sotto un frastuono di sesso e nichilismo.

Venerdì, 24 Novembre 2017 21:45

Totò e Vicè - Teatro India (Roma)

Dal 21 al 26 novembre. All’interno del dittico monografico proposto dal Teatro India e dedicato al percorso artistico di Franco Scaldati, una delle figure più appartate e solitarie della letteratura teatrale del ‘900, poeta, attore e drammaturgo palermitano recentemente scomparso, si inserisce “Totò e Vicè”, con la regia e l’interpretazione di due profondi e talentuosi attori forgiati da una quarantennale collaborazione sul palcoscenico, Enzo Vetrano e Stefano Randisi.

Un teatro aperto a tutti, un’agorà civile e culturale che sia fulcro di democrazia partecipata, di pensieri, utopie, emozioni. È questo il senso racchiuso nella composizione della stagione che Antonio Calbi, al suo quarto anno di direzione del Teatro di Roma, presenta in una sala gremitissima del Teatro India.

Ancora una volta la rassegna Garofano Verde - scenari di teatro omosessuale non dovrebbe esistere per mancanza odierna di sostegni istituzionali, eppure la più storica e la più pubblica (per due decenni) delle manifestazioni italiane in tema di cultura Glbt festeggia ugualmente in questo 2016 la sua ventitreesima edizione grazie all’appoggio generoso del Teatro di Roma che mette a disposizione per tre sere, dal 20 al 22 settembre, il Teatro India.

La presentazione della nuova stagione teatrale Argot Studio 2016/2017, dal titolo evocativo, “La felicità è una cosa semplice”, testo originale con il quale si è aperta la conferenza stampa, racconta lo stile di questo spazio, una residenza e laboratorio per chi vi lavora come hanno sottolineato Tiziano Panici e Francesco Frangipane, direttori artistici Argot Studio. Nello spirito del teatro un’ampia offerta formativa e di laboratori e una stagione teatrale articolata tra classici riscritti, “classici contemporanei” di “lunga durata”, e programmazioni per un fine settimana per compagnie giovani o nuove nel panorama romano.

Dopo la recente nomina a Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro Fondazione presenta una Stagione che riconosce la linea di lavoro e ricerca che negli anni ha visto ERT crescere assieme alla sua città. È proprio quella con la città la prima relazione che il Teatro deve tessere, riconoscendovi un luogo privilegiato di riflessioni, crescita personale, sviluppo di senso critico ma anche un importante momento di confronto con la realtà e la contemporaneità che ci circondano.

Per il ciclo di appuntamenti della rassegna Serate d’onore - attori e registi che si raccontano attraverso un’opera d’elezione - lunedì 7 gennaio alle 21.00 sul palcoscenico Pandolfi del Teatro Argentina Enzo Vetrano e Stefano Randisi presentano "Totò e Vicé" di Franco Scaldati, regie ed interpretazione di Enzo Vetrano e Stefano Randisi; disegno luci di Maurizio Viani - costumi di Mela Dell'Erba - luci Alessia Massai - suono Sara Bonaccorso; Produzione Teatro degli Incamminati • Diablogues / Compagnia Vetrano-Randisi (ingresso libero).

Venerdì, 23 Novembre 2012 18:20

Trovarsi - Teatro Eliseo (Roma)

Al Teatro Eliseo, in scena fino al 25 novembre, “Trovarsi” di Luigi Pirandello, con protagonista Mascia Musy e la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi.

Venerdì, 16 Dicembre 2011 22:07

Fantasmi - Teatro Carcano (Milano)

Fantasmi

Dal 12 al 18 dicembre. Al Teatro Carcano di Milano il Teatro degli Incamminati/Diablogues presenta “Fantasmi”, un rimescolamento di “Colloqui coi personaggi”, “Sgombero” e “L’uomo dal fiore in bocca" di Pirandello, con l’aggiunta di “Totò e Vicè” di Franco Scaldati. Testo e regia sono di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, magnifici protagonisti affiancati dall’attrice Margherita Smedile e perfettamente coadiuvati da Maurizio Viani, che si occupa poeticamente delle luci, e da Marc’Antonio Brandolini, realizzatore del fondale surreale ed onirico.

I giganti della montagna

Dal 15 al 27 marzo. L’instancabile lavoro di ricerca e riscrittura drammaturgica condotto sui testi teatrali pirandelliani da oltre venti anni da Enzo Vetrano e Stefano Randisi, con la loro compagnia Diablogues, raggiunge il culmine in questa immaginifica, coinvolgente, si direbbe quasi mistica, rilettura de “I giganti della montagna”, ultima opera del grande scrittore agrigentino, rimasta peraltro incompiuta e forse anche per questo permeata da un’ineffabile aura di mistero e sospensione. Due ore di cristallino stupore ed estasi artistica, durante le quali lo spettatore viene condotto in una dimensione “altra” ed intrigante, invitato ad interrogarsi sul reale valore civile, culturale e sociale del Teatro.

TOP