Enrico Vulpiani

Articoli di Enrico Vulpiani

Sabato, 10 Ottobre 2015 08:06

Villa Dolorosa - Teatro Vascello (Roma)

Dal 5 al 13 ottobre. Roberto Rustioni, uno degli artisti che Le vie dei Festival ha scelto di accompagnare nel suo percorso, torna al Teatro Vascello con "Villa Dolorosa", che aveva presentato lo scorso anno come primo studio e che ha debuttato nella sua forma definitiva al Festival delle Colline Torinesi. Il testo della giovane drammaturga tedesca Rebekka Kricheldorf, costituisce una sorta di riscrittura delle Tre Sorelle di Čechov, particolarmente ricca di inedite suggestioni.

"Vocazione" è il più recente spettacolo di Danio Manfredini, maestro di teatro e di vita. Autore e interprete di “Miracolo della rosa” (Premio Speciale Ubu per l’interpretazione, 1989), “Tre studi per una crocifissione”, “Al presente” (Premio Ubu miglior attore, 1999), “Cinema cielo” (Premio Ubu miglior regista, 2004) e “Il sacro segno dei mostri”, nel 2010 si confronta con il repertorio e debutta nel 2012 con lo spettacolo “Il Principe Amleto” dall’Amleto di Shakespeare, una produzione italo-francese (La Corte Ospitale, Danio Manfredini, Expace Malraux- Chambery, Aix en Provence). Nel 2013 riceve il Premio Lo Straniero come “maestro di tanti pur restando pervicacemente ai margini dei grandi circuiti e refrattario alle tentazioni del successo mediatico”. Nel 2013 riceve, inoltre, il Premio Ubu alla carriera. Dal 2013 è Direttore dell’Accademia d’Arte Drammatica del Teatro Bellini di Napoli.

Czentovich, campione del mondo di scacchi, è una macchina scacchistica priva di qualsiasi altra qualità, che accetta sfide solo per denaro. Su una nave diretta a Buenos Aires, il miliardario scozzese McConnor patrocina una sfida tra il campione del mondo e i suoi compagni di viaggio. Tra questi emerge il Dott. B, ebreo viennese, reduce da una lunga prigionia sotto i nazisti, sopravvissuto alla devastante solitudine della segregazione grazie a un manuale di scacchi. Inaspettatamente il Dott. B. sembra imporre la sua superiorità scacchistica, finché non accade qualcosa d’inaspettato...

Come reagireste se entrando in un museo vi accorgeste che i quadri e le installazioni stanno prendendo vita? E se il museo fosse un ipermercato? Quattro attori/performer, dismessi i panni delle persone comuni, si fanno installazioni audiovisive e interagiscono tra di loro come cavie da laboratorio in un labirinto invisibile. Si fanno specchio della società dei consumi: saturi, pieni, al limite, incapaci di ricevere ulteriori input senza perdere il controllo. Come ci relazioniamo con il cibo? Di che cosa abbiamo fame? Abbiamo una reale necessità di ciò che desideriamo? Ci vediamo come siamo o come abbiamo paura di essere? Siamo come vogliamo o come ci vogliono? "SaturAzione", diretto da Valeria de Santis e Sylvia Katrina Milton, è andato in scena al Roma Fringe Festival dal 15 al 18 giugno.

Sabato, 20 Giugno 2015 19:56

Sabbia - Teatro Argentina (Roma)

Riccardo Vannuccini, regista, autore ed attore, in Italia e all’estero, di spettacoli e laboratori teatrali in centri di accoglienza, carceri e zone di guerra, insieme ai suoi collaboratori Alba Bartoli, Elisa Menon, Maria Sandrelli, Caterina Galloni e Daniele Cappelli, mette in scena “Sabbia”, progetto performativo grazie al quale racconta l’incertezza di 50 milioni di persone che fuggono dal proprio Paese per la guerra e la fame, tra la vita e la morte.

Dal 9 al 14 giugno al Teatro India è andato in scena un pezzo di Storia del nostro Paese, "L’Esposizione Universale" di Luigi Squarzina per la regia di Piero Maccarinelli, una produzione del Teatro di Roma. Potente affresco ambientato nel 1946 fra gli scheletri degli edifici rimasti incompiuti nello spazio dell’Esposizione Universale Romana, più nota come EUR42, che nelle intenzioni del regime avrebbe dovuto celebrare anche il ventennale della marcia su Roma.

Dal 3 al 7 giugno il palcoscenico del Teatro Argentina accoglie l’ultimo gioiello drammaturgico di un’artista che ha attraversato la storia dello spettacolo italiano e che rappresenta un caposaldo della cultura italiana, Franca Valeri protagonista del suo "Il cambio dei cavalli".

Martedì, 12 Maggio 2015 20:31

Edipo Re - Teatro Vascello (Roma)

I Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa, storica compagnia torinese attiva sulla scena nazionale dal 1984, tornano a Roma dopo quattro anni di assenza dai palcoscenici capitolini e presentano per la prima volta al Teatro Vascello per sei repliche il loro "Edipo Re", nella traduzione del regista Marco Isidori, fondatore della compagine con la scenografa e costumista Daniela Dal Cin e l'attrice Maria Luisa Abate. Lo spettacolo è stato messo in scena per la prima volta nel 2012 a Torino e candidato per il Premio Ubu 2012 per la migliore scenografia.

Con la produzione dalla Peep Arrow Entertainment, in associazione con il Teatro Sistina, Massimo Romeo Piparo, sostenuto dalle musiche originali di Elton John, porta in scena la versione italiana di "Billy Elliot, il musical", tratto dal fortunato film scritto da Lee Hall e diretto da Stephen Daldry, ispirato alla storia vera del ballerino Philip Mosley.

Milano anni cinquanta. Due gemelle. Un delitto irrisolto. Una delle due è un’assassina. Come stabilire la vera colpevole se le donne dapprima si coprono e poi si accusano a vicenda? Parallelamente all’indagine della polizia, uno psicologo cerca di fare luce sul caso, provando a dimostrare la matrice psicotica che ha spinto una delle due a compiere il gesto. Nutrimenti Terrestri ha portato in scena al Teatro Cometa Off, in collaborazione con Rialto Santambrogio, "Doppelgänger, chi cammina al tuo fianco" con la regia di Gruppo Number9, protagonisti Chiara Condrò, Katiuscia Magliarisi e Francesco Polizzi.

TOP