La presentazione della nuova stagione teatrale Argot Studio 2016/2017, dal titolo evocativo, “La felicità è una cosa semplice”, testo originale con il quale si è aperta la conferenza stampa, racconta lo stile di questo spazio, una residenza e laboratorio per chi vi lavora come hanno sottolineato Tiziano Panici e Francesco Frangipane, direttori artistici Argot Studio. Nello spirito del teatro un’ampia offerta formativa e di laboratori e una stagione teatrale articolata tra classici riscritti, “classici contemporanei” di “lunga durata”, e programmazioni per un fine settimana per compagnie giovani o nuove nel panorama romano.

Il 22 e il 23 gennaio, negli spazi delle Carrozzerie n.o.t., è stato presentato alla stampa e agli operatori teatrali lo spettacolo "Cerimonia d’addio (Atto unico per famiglia senza padre)", nato dalla penna dei giovani Matteo Quinzi e Giovanni Bonacci ed interpretato dagli stessi autori insieme ad Emanuele Gabrieli ed Ambra Quaranta con la collaborazione della Compagnia LABit. L’atto unico porta in scena la storia di tre fratelli a qualche ora dal funerale del padre, costretti a confrontarsi con la perdita, con i propri consanguinei e con se stessi all’alba di una nuova vita da orfani. Accanto a Matteo, Daniele e Luca c’è Laura, fidanzata del primogenito, dolce presenza materna che però, come gli altri, subirà il rimescolamento di carte del destino.

Sono trascorsi ormai otto anni da quando la straripante creatività di Luciano Melchionna e Betta Cianchini concepì quell'unicum performativo che porta fieramente il nome di "Dignità Autonome di Prostituzione"; un format che, dopo 39 edizioni, 377 repliche e oltre 370mila spettatori abbracciati in location inconsuete e suggestive, così come nei più prestigiosi teatri della tradizione italiana e in celebri festival internazionali, non accenna minimamente a perdere smalto, trascinante originalità e funambolico eclettismo. Gli oltre quaranta prostituti e maitresse dell'inconfondibile "bordello dell'arte", capitanati dall'incontenibile ed immarcescibile Papi Melchionna, accolgono stavolta i loro clienti nella storica cornice degli Studios di Cinecittà in un irripetibile cortocircuito tra l'atmosfera rorida di storia di questo tempio dell'arte cinematografica e la straordinaria potenza espressiva di una compagine di artisti foriera di un teatro irriverente, goliardico, commovente ed appassionato, in una parola imperdibile.

Dopo 39 edizioni, 377 repliche e oltre 370mila spettatori-clienti, nei teatri e nei luoghi più significativi della tradizione italiana e dei festival internazionali, Dignità Autonome di Prostituzione, il sorprendete spettacolo di Luciano Melchionna scritto a quattro mani con Betta Cianchini, muove verso il suo ritorno a Roma per un evento straordinario a Cinecittà.

Giovedì, 22 Novembre 2012 14:19

Onestà Omeopatica - Teatro Manhattan (Roma)

Dopo gli ottimi riscontri di pubblico e critica ricevuti per “Domani dimenticheranno”, Angelo Sateriale propone una nuova pièce, di cui oltre ad essere autore è anche interprete e regista: “Onestà Omeopatica”, andata in scena al Teatro Manhattan dal 15 al 18 novembre. Anche in questo nuovo spettacolo emerge lo stile ironico e al tempo stesso riflessivo che caratterizza la sua scrittura drammaturgica, incentrata su temi mai banali e sempre attinenti la sfera umana: in primo piano il rapporto con le convenzioni sociali, di cui inconsapevolmente ci circondiamo rimanendone ingabbiati, perdendo così la sensibilità a cogliere le gradazioni di grigio insite in tutte le cose che ci circondano.

TOP