Teatro di Roma e Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, per il terzo anno in sinergia attraverso un percorso formativo comune con cui sperimentare e sviluppare l’energia creatrice delle giovani leve. Quattro spettacoli della Compagnia dell’Accademia andranno in scena al Teatro India - “Sul Lago Nero”, regia di Paolo Costantini; “La ballata dei babbaluci”, regia di Marco Fasciana; “Una bellissima domenica a Creve Coeur”, regia di Tommaso Capodanno; “Le lacrime amare di Petra von Kant”, regia di Federico Gagliardi - dall’1 al 6 ottobre.

Il 2016 è l’anno delle celebrazioni dedicate a Miguel De Cervantes nella ricorrenza del quarto centenario della scomparsa del padre del Don Chisciotte, il mitico personaggio che ‘vede’ il mondo nelle pale dei mulini a vento. Cervantes, che fu anche autore drammatico, prolifico, pur se non sempre fortunato, regalò al gran teatro spagnolo del suo secolo otto piccoli capolavori, gli Entremeses; otto operine che rileggono in chiave ironica e divertita i temi ‘visionari’ della sua opera maggiore. Lorenzo Salveti ha scelto questi brevi componimenti come materia di studio per il saggio dei giovani interpreti dell’Accademia “Silvio d’Amico”, riunendo in una nuova drammaturgia, sotto un unico titolo, Il Teatrino delle Meraviglie, tre dei più celebri intermezzi: l’Intermezzo del Teatrino delle Meraviglie, l’Intermezzo della Grotta di Salamanca e l’Intermezzo del Vecchio geloso. Le scene sono di Bruno Buonincontri, i costumi di Santuzza Calì.

TOP