“Otello Spritz”, produzione 2013 del Teatro della Cooperativa, torna in scena dal 7 al 12 marzo al Teatro Filodrammatici di Milano. Lo spettacolo è, come evincibile dal titolo, un adattamento in chiave contemporanea della celebre tragedia “Otello” di William Shakespeare, ed è stato realizzato da Renato Sarti in collaborazione con Bebo Storti. I due attori prestano le loro sembianze rispettivamente a Iago e a Otello e sono affiancati da Elena Novoselova, che veste i panni di Desdemona.

La Premiata Ditta Sarti e Storti è un fuoco di fila di invenzioni continue. Si ha l’impressione, alla fine di un loro spettacolo, che abbiano afferrato - più di altri colleghi ben più blasonati - l’essenza del teatro. Ci si lamenta sempre dei tagli alla cultura, ma si sottovaluta un altro drammatico problema: i palcoscenici in Italia sono pieni di ‘travet’ dello spettacolo, timbrano il cartellino svogliatamente per poi tornare a casa dai propri cari (sempre che abbiano qualcuno che li aspetta, perché il più delle volte passano la serata a lamentarsi con se stessi di essere dei geni incompresi). Bebo e Renato invece si divertono, tirano fuori una carica vitale che contagia immediatamente i fortunati spettatori. Il sarcasmo feroce di Storti al servizio del Moro di Venezia: uno sposalizio perfettamente riuscito.

TOP