Il Teatro dell’Angelo torna a dar vita al Festival dei Corti Teatrali che vide la luce nel 1997, partorito dalla mente di Massimiliano Caprara. Organizzato e prodotto per due anni consecutivi presso il Teatro Vittoria torna, a 18 anni di distanza, in un’edizione che vuole riprendere l’assetto originario e adattarlo a successive repliche, considerato che ormai si tratta di un genere teatrale consolidato, come lo stesso Caprara ha evidenziato presentando la serata, apprezzato anche all’estero. Il Festival, in programma da lunedì 20 aprile a domenica 26 con la premiazione del corto vincitore al Teatro dell’Angelo in Prati, cerca di stabilire un dialogo immediato con il pubblico chiamato a votare il miglior spettacolo di ogni serata, scegliendo di dare la preferenza al testo, alla regia o agli attori.

Così fan tutteDal 13 al 21 giugno. Un connubio particolarmente riuscito quello tra le sublimi note della più celebre opera buffa di Wolfgang Amadeus Mozart, la regia ricercata ed arguta di Gabriele Lavia e lo straripante entusiasmo, sorretto da innegabile talento e desiderio di mettersi in gioco senza titubanze, dei giovanissimi attori del II e III anno della Q-Academy, la Nuova Accademia Internazionale d'Arte Drammatica diretta da Alvaro Piccardi. Nella deliziosa cornice tardo-liberty del Teatro Quirinetta, divampano gli equivoci amorosi e l'intrigante scommessa volta a smascherare la presunta, incoercibile infedeltà del gentil sesso, ossia gli ingredienti che da oltre due secoli conquistano gli spettatori di "Così fan tutte". Il tutto declinato in una versione recitativa assolutamente moderna e godibile, asciugata nella lunghezza e nei ghirigori rococò e contrappuntata da un irresistibile coro di trenta pulcinella e pulcinelle, irriverenti e sagaci come si conviene alla maschera simbolo per eccellenza della commedia dell'arte partenopea.

TOP