Dopo il successo della scorsa stagione, torna dal 27 al 29 gennaio al Teatro de' Servi, nell'ambito della Stagione Fuoriclasse dedicata alla drammaturgia contemporanea, "Il deserto dei tartari".

Mercoledì, 03 Febbraio 2016 16:40

“Un amore” di Dino Buzzati - Oscar Mondadori

Un classico poco conosciuto di un autore noto ma poco letto soprattutto oggi. Un romanzo in prima persona, una storia d’amore a senso unico nella Milano di grovigli e intrighi, solitudini ed evasioni, vecchi e nuovi. E’ una storia narrata in prima persona di eccezionale attualità e certamente scabrosa per l’epoca non tanto per la vicenda quanto per la narrazione cruda. Un amore perduto da perdizione che solo una nuova vita può salvare.

Il sentimento di esterofilia in Italia in questo periodo va sicuramente di moda e anche nel campo della letteratura si sente spesso dire che romanzi, scrittori e generi stranieri sono più floridi e brillanti di quelli nostrani: tale affermazione è di una miopia che va drasticamente smentita.
In Italia, nel secolo passato, si sono susseguiti una serie di scrittori che non solo hanno fatto la storia recente del nostro paese, ma che hanno anche arricchito il panorama letterario internazionale. Probabilmente un elemento che non gioca a nostro favore nell'immediata conoscenza delle opere a livello globale è l'utilizzo di una lingua che, se pur meravigliosa, viene parlata solo nel nostro bel paese.

Giovedì, 21 Febbraio 2013 20:59

Poema a fumetti - Teatro Libero (Milano)

Dal 18 al 28 febbraio. C’è un pianoforte, sulla sinistra del palcoscenico del Teatro Libero, e a destra ci sono un leggio e un uomo giovane, in piedi, coi capelli legati a codino. I due sono visibili ma leggermente offuscati da uno schermo di garza, un sipario invisibile che servirà per ammirare le immagini proiettate nel corso dello spettacolo, che si rivela essere una visione di tavole illustrate, raccontate e musicate. Un’esperienza nuova, in un certo qual modo assoluta. Si abbassano le luci e appare la prima tavola, gigantesca, troneggia di fronte al pubblico e vi si legge: “Parole e immagini di Dino Buzzati". Poi ne arriva un’altra, mentre il pianoforte è suonato con leggiadria da Sabrina Reale, che esegue in modo molto personale le musiche originali scritte dal maestro Antonio di Pofi: “Il segreto di via Saterna”. Le tavole si susseguono, ora appare un disegno con su scritto: “esiste una villa apparentemente abbandonata… però, a seconda dei momenti, avvengono delle strane metamorfosi…”

TOP