Giovedì, 04 Gennaio 2018 22:03

Miseria&Nobiltà - Teatro Vascello (Roma)

Ben centotrenta primavere hanno già salutato “Miseria e Nobiltà”, il capolavoro di Eduardo Scarpetta del 1887, che conobbe successivamente anche una seconda versione teatrale prodotta dal figlio Eduardo de Filippo nel 1953 e ben tre trasposizioni cinematografiche, tra cui quella celeberrima di Mario Mattoli del 1954 con Totò, Sophia Loren, Carlo Campanini e Carlo Croccolo. Cosa può raccontare ancora questa commedia funambolica, quintessenza dello spirito partenopeo più genuino, alle platee contemporanee senza ricalcare stilemi ormai ammantati di ragnatele? Basta chiederlo a Michele Sinisi che, con strabiliante creatività drammaturgica, un disegno registico dinamico, originale e scoppiettante, l’attento sostegno produttivo di Elsinor Centro di Produzione Teatrale ed una combriccola di attori di grande talento ed in mirabile sintonia, confeziona un vero gioiellino teatrale a testimonianza dell’intramontabile valore dei classici se riletti con modernità, intelligenza e una sottile ma irresistibile vena di follia.

Dal 6 al 25 giugno. Elsinor Centro di Produzione Teatrale affida per il secondo anno consecutivo una produzione a Michele Sinisi, che torna al Teatro Sala Fontana dopo il successo di Miseria e Nobiltà con una rivisitazione del celeberrimo romanzo di Alessandro Manzoni*, I Promessi Sposi*.

Sabato, 16 Aprile 2016 21:16

Sterili - Teatro dell'Orologio (Roma)

"Sterili" ha dato il via al focus sul Premio Riccione per il Teatro che il Teatro dell' Orologio ha ospitato fino al 16 aprile. Si tratta del più prestigioso riconoscimento italiano per la drammaturgia, assegnato con cadenza biennale ad opere che si sono distinte per originalità, sperimentazione e creatività. Sette anni fa Maria Teresa Berardelli vinse il Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” come miglior autrice under 30 per questo testo ancora attuale e vivo, che, al contrario del suo titolo, è proficuo e fecondo.

Il Teatro dell’Orologio presenta un evento di assoluto rilievo nella stagione Cambiamento Reale, il Focus Premio Riccione, dedicato al Premio Riccione per il Teatro, il più autorevole premio per gli autori teatrali italiani, che quest’anno è giunto alla 53esima edizione. L’idea del focus nasce dalla comunione di intenti tra il Teatro dell’Orologio e il Premio Riccione per il Teatro, ossia l’attenzione verso la nuova drammaturgia e l’impegno nella messa in scena di testi originali, frutto della scrittura di giovani autori. Il Focus prevede quindi la messa in scena di tre spettacoli vincitori delle scorse edizioni del Premio Riccione per il Teatro e del Premio Riccione Pier Vittorio Tondelli, una mostra fotografica che ripercorre gli anni salienti del Premio, e infine, durante l’ultima giornata, un incontro di lettura dei testi vincitori dell’ultima edizione.

Il 4 e 5 febbraio al Nuovo Cinema Palazzo è andato in scena "Mind the Gap - Waiting for an Happy End" con Diletta Acquaviva, Carolina Cametti, Gianluca Enria, Claudio Losavio, Riccardo Pumpo ed Emanuela Valiante, scritto e diretto da Paola Tarantino. Sei personaggi e una panca. Sei individui al crocevia di una strada da cui non si può più tornare indietro: bisogna solo andare. Si avvicinano l’un l’altro, si scoprono simili, ma ciò non basterà ad evitare il conflitto poiché ciascuno di loro si nutre di un'inappagabile esuberanza che deve compiersi, deve esplodere, deve manifestarsi. La loro vita è su una corda che prima o poi si spezzerà e ci racconterà la loro storia comune: la corsa verso il suicidio.

25 compagnie, 28 opere in scena per 14 giorni di prime nazionali e romane. La festa del Teatro OFF! Organizzato dalla compagnia DoveComeQuando di Roma, il Festival avrà luogo anche quest'anno nello storico Teatro dell'Orologio di Roma, dal 11 al 24 maggio 2015 ed è suddiviso in due sale, la Sala Mario Moretti e la Sala Gassman, e quattro sezioni, tre di concorso (Spettacoli, Monologhi/Performance, Corti teatrali) e una fuori concorso. Per tutte, il focus è la drammaturgia contemporanea.


Domani giovedì 25 settembre al Teatro India (ore 20.30), ultimo appuntamento per Short Theatre 9 che, in collaborazione con il Teatro di Roma, presenta la dimostrazione finale aperta al pubblico dell’Ecole des Maîtres 2014 diretta dai ricci/forte. JG MATRICULE 192102 è il titolo scelto da Stefano Ricci e Gianni Forte che prende spunto dall’universo poetico di Jean Genet, dove la fantasia è vista come antidoto all’omologazione della società, alla solitudine e all’isolamento.

Martedì, 22 Luglio 2014 20:14

Una stagione furiosa con ricci/forte

L'ensemble ricci/forte, dopo una stagione costellata di strabilianti consensi internazionali, si accinge ad affrontare un caleidoscopio di avventure artistiche che lo riporterà sui palcoscenici nostrani ma anche a solcare nuovi sentieri da un'estremità all'altra di un continente europeo martoriato da una crisi economica, sociale e morale forse senza precedenti. Nei prossimi mesi rimarremo costantemente al loro fianco, per fotografare con vivide istantanee l'avvincente percorso che li impegnerà a partire dalla fine di agosto: dalla direzione della XXIII edizione dell'Ecoles des Maîtres al debutto della nuova produzione "Darling" nell'alveo del Romaeuropa Festival, dai nuovi sfidanti progetti in cantiere tra Mosca e San Pietroburgo sino al "Trittico Furioso" che, per la gioia degli innumerevoli appassionati estimatori della compagnia, chiuderà la stagione del redivivo Teatro India riportando in scena tre dei capitoli più emozionanti del repertorio riccifortiano, "Still Life", "Macadamia Nut Brittle" e "Imitationofdeath".

TOP