Lunedì, 22 Aprile 2019 14:54

Toilet - Teatro Sette (Roma)

E’ andata in scena al Teatro Sette di Roma una claustrofobica "tragicommedia", “Toilet”, che conferma la geniale vena comica di Gabriele Pignotta, in questa occasione intrisa di risvolti inquietanti e ricchi di suspence.

Venerdì, 24 Febbraio 2017 21:40

Lenòr - Teatro Tordinona (Roma)

Dal 13 al 26 febbraio. “Forse un giorno gioverà ricordare tutto questo” disse Eleonora de Fonseca Pimentel, ispirandosi a Virgilio, mentre andava al patibolo il 28 agosto del 1799 a Piazza Mercato a Napoli. Da quelle parole, rivolte ai compagni rivoluzionari ed emblematicamente ai posteri, prende vita l’appassionato racconto in forma di monologo di Nunzia Antonino sulla vita di una donna singolare, interprete della sua epoca ed al tempo stesso proiettata nel futuro, fulgida sintesi della magnificenza del Settecento e del suo tramonto.

Il Teatro Filodrammatici di Milano rende omaggio, a suo modo, al genio teatrale di Shakespeare, in occasione dei quattrocento anni dalla sua morte. Non aspettatevi però di incontrare sul suo palco Amleto, Re Lear o Puk; anche quest'anno infatti, lo storico teatro milanese si vanta di essere “Shakespeare-free”. Troverete però, come in Shakespeare, spettacoli che prendono ispirazione dalla contemporaneità, capaci di far ridere e pensare, che introducono il dubbio, la malinconia, che incrinano la visione del mondo in ordine e sicuro, proprio come quelli del bardo di Avon, che frantumavano la vecchia visione del mondo medievale.

Quarantenni in crisi e paura di crescere sono gli ingredienti di “Contrazioni pericolose”, la nuova commedia scritta, diretta ed interpretata da Gabriele Pignotta. Ancora una volta il talentuoso regista affronta una tematica che gli sta particolarmente a cuore: l’immaturità e l’incapacità della sua generazione di affrontare svolte importanti. Una generazione fatta di bambinoni o di eterni adolescenti, incapaci di gestire i fisiologici cambiamenti della propria esistenza, che preferisce nascondersi di fronte agli eventi inaspettati perché non all’altezza di vivere serenamente le naturali tappe di passaggio e tutto ciò che può stravolgere per sempre la vita.

TOP