Il reportage di SaltinAria dalla XVI edizione del Kilowatt Festival prosegue con tre spettacoli andati in scena giovedì 19 luglio: “Come va a pezzi il tempo” di Progetto Demoni, “Dove tutto è stato preso” di Bartolini/Baronio ed “Heretico” della compagnia Leviedelfool.

Quando una vita viziata nel mutismo del tormento, che si sfogava solo in linee lunghe e sinuose, si rende musica, canto e gesto danzante l'orchestra della poesia si fa guidare dal suo miglior direttore. Il direttore de ''Modì - L'ultimo inverno di Amedeo Modigliani'' è Gipo Gurrado. Dal 14 al 17 aprile il Teatro Leonardo ha ospitato un musical commovente e divertente. Un saluto al Livornese che fece piovere su Parigi schizzi e bozzetti, un amore sconfinato e un fiume di follia.

Dal 9 dicembre al 1 gennaio, al Teatro Leonardo di Milano è andata in scena in prima nazionale una produzione di Manifatture Teatrali Milanesi: “La Bottega del Caffè”, di Carlo Goldoni. Valeria Cavalli e Claudio Intropido, che dal 2015 fanno parte della Direzione Artistica di Manifatture Teatrali Milanesi, firmano la regia, dando una lettura moderna dell’opera goldoniana e ambientando la commedia in una Las Vegas decadente, tra il circense e l'onirico.

Dall’11 al 20 marzo (poi dal 15 al 17 maggio al Teatro Franco Parenti). Usare testi classici per reinventare uno spettacolo moderno è cosa che molti osano fare da tempo, spesso con ottimi risultati; più inusuale è l’aggancio ad un’opera lirica celebre come “Il Barbiere di Siviglia”, scritta dal nostro allegro Gioacchino Rossini nel 1815. Se a farlo però sono Quelli di Grock e la prima nazionale è al Teatro Leonardo, è bene prepararsi a qualsiasi sorpresa, specie quando il nuovo titolo è Il Barbiere di Siviglia - Opera Rock. Hanno osato e hanno vinto, tanto vale dirlo subito, al punto che il grande attore, autore e regista Filippo Timi ha pescato da questo cast alcuni artisti per creare il suo ultimo Don Giovanni.

TOP