Dal 5 al 30 agosto. Nel magico scenario del Globe Theatre, sotto le stelle di Villa Borghese, ritorna a vivere la più amata commedia di Shakespeare: "Molto rumore per nulla". Per sprigionarne nuovamente l'ineffabile magia in modo originale ed accattivante, i protagonisti della pièce del Bardo lasceranno le terre siciliane per approdare in Salento, accompagnati dalle allegre note della musica popolare del sud Italia.

Domenica, 26 Ottobre 2014 16:36

Enrico IV - Piccolo Teatro Strehler (Milano)

Uno degli attori più osannati del nostro teatro, Franco Branciaroli, da giovanissimo fu il preferito di Giovanni Testori, che scrisse per lui e recitò con lui dal vivo sulla scalinata est della Stazione Centrale di Milano una propria commedia assolutamente indimenticabile. Oggi Branciaroli, che in teatro è ormai un classico, sceglie di interpretare e dirigere per la prima volta una commedia di Luigi Pirandello, che il grande drammaturgo siciliano scrisse nel 1921 appositamente per un attore così grande e celebre che ancora oggi si parla di lui, Ruggero Ruggeri. L’opera, "Enrico IV", andò in scena a Milano nel 1922, mentre Ruggeri entrò a far parte della Compagnia d’Arte fondata due anni dopo proprio da Pirandello per poi diventare, molti anni dopo e assieme a Giorgio Strehler, il più celebre Arlecchino che da Milano girò il mondo intero. Ma tutto questo che c’entra? Nulla forse, salvo che il teatro è creato da gente che ama il teatro, sia che lo scriva, reciti o diriga e così tutto torna. Branciaroli è al Piccolo Teatro Strehler dal 21 ottobre al 2 novembre e offre una messa in scena straordinaria della lucida follia che Pirandello ha sempre cercato di descrivere in tutti i suoi grandi capolavori del malinteso e dell’ironia.

Dal 22 agosto al 7 settembre, al Globe Theatre di Villa Borghese è di scena "Molto rumore per nulla", una delle commedie shakesperiane più famose ed amate dal grande pubblico. Ambientata a Messina (che in questo allestimento viene traslata in un Salento ideale), fu scritta dal bardo di Stratford-upon-Avon tra il 1598 e il 1599.

Sabato, 22 Febbraio 2014 09:16

Il Teatrante - Teatro Quirino (Roma)

Dall'11 al 23 febbraio. In scena al Teatro Quirino la graffiante e sarcastica riflessione condotta sul significato intrinseco del teatro e sulle sue interazioni col tessuto sociale da Thomas Bernhard, romanziere e drammaturgo austriaco dall’inconfondibile sguardo icastico. Dopo “Servo di scena”, che nella scorsa stagione ha raccolto un caloroso consenso di pubblico e critica, l’indagine prosegue con “Il teatrante” lasciando libero sfogo al pessimismo atavico dell’autore che non concede alcun margine di riscatto né al teatro né tantomeno all’individuo che si illuda tramite esso di pervenire ad una sintesi risolutiva tra sogno e realtà, concretezza del vivere quotidiano ed utopico slancio creativo. Il tutto confezionato in una commedia di lucente brillantezza, che dispiega dinanzi a Franco Branciaroli terreno fertile per un’interpretazione istrionica e vibrante, da dominatore incontrastato del palcoscenico capace di sostenere due ore di rappresentazione in un pressoché ininterrotto monologo, con una potenza espressiva realmente da mattatore d’altri tempi.

TOP