"Me ne sono andato tra l'amore, le risate e la verità. E dovunque abitino verità, amore e risate, io sono lì con lo spirito". Questa è l'epigrafe che scrisse per se stesso Bill Hicks, il più grande comico satirico della seconda metà del secolo scorso, quando, nel febbraio 1994, perse la vita per un maledetto cancro. E venerdì 18 maggio, nella piccola ma accogliente sala teatrale dell'Altro Spazio di Roma, possiamo giurare che lo spirito di Bill Hicks aleggiasse davvero: perché di amore, verità e risate, su quel palco, ce n'erano da vendere.

Al Roma Fringe Festival 2015, in attesa della finalissima del 5 luglio, riflettori puntati sulla “Scena Romana”, una selezione degli spettacoli più rappresentativi della stagione appena conclusa proposti dalle realtà più interessanti e vivaci del teatro indipendente della capitale: Teatro Studio Uno, Teatro Dell’Orologio, Teatro Argot Studio, Teatro Tordinona, Carrozzerie n.o.t. e Teatro e Critica Webzine.

TOP