È affidata al divertente testo di Giulia Ricciardi, «Parzialmente stremate», l’apertura della stagione 2018/2019 del Teatro Golden. A partire dal 25 settembre, saranno sette le commedie che si succederanno nella struttura di via Taranto, oltre ai quattro lavori fuori abbonamento. Nel corso dell’anno non mancherà il consueto appuntamento con il «Max Maglione show», spettacolo i cui proventi saranno destinati all’associazione Peter Pan.

“Quel pomeriggio di un giorno da star” di Gianni Clementi con Corrado Tedeschi, Brigitta Boccoli ed Ennio Coltorti, per la regia dello stesso Coltorti, chiude la stagione 2017-2018 del Teatro Manzoni di Milano. Da un’idea di Corrado Tedeschi, portare in scena il film “Quel pomeriggio di un giorno da cani”, scaturisce il ritratto grottesco e amaro, pur tra tante risate, dell’Italia, Paese che punisce invece che promuovere il talento. Il teatro come catarsi è lo spirito che anima questa regia.

Fino al 18 ottobre, al Teatro Franco Parenti di Milano, Corrado Tedeschi propone “L’uomo che amava le donne”, uno spettacolo di intrattenimento sull'amore. Gioca con il teatro, con il pubblico, chiedendo aiuto al cinema, alla poesia, alla musica. L' accompagnano sul palco una pianista ed un'attrice. Il pubblico, chiamato ad interagire con l'istrionico attore, sembra piacevolmente divertito.

La nuova stagione del Teatro Franco Parenti di Milano è fortemente ancorata ai suoi spazi. La fantasia, la capacità di sognare, li attraversa tutti. C'è anche una nuova sala interrata, un buco spazioso che diventerà qualcosa di non ancora progettato; perché il Franco Parenti cambia giornalmente insieme alla città di Milano, creando nuove identità per i propri luoghi e tessendo possibilità di incontri sociali. Questo è possibile grazie al sostegno di partner istituzionali come il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Comune di Milano e la Regione Lombardia; e partner privati che considerano la crescita economica di un paese inscindibile da quella culturale e civile, come Intesa Sanpaolo, Pirelli e AcomeA.

Mercoledì, 05 Novembre 2014 20:49

Trappola Mortale - Teatro Sala Umberto (Roma)

Dal 21 ottobre al 9 novembre. Dalla prolifica penna dello scrittore statunitense Ira Malvin Levin nel 1978 nacque il testo teatrale “Trappola Mortale”, che riusciva a coniugare con magistrale eleganza ed equilibrio i colori del noir con i toni più leggeri della commedia brillante. Probabilmente è grazie a questa particolare combinazione di generi che la pièce riscosse ben cinque anni di successi. Dopo la prima, infatti, avvenuta il 26 febbraio 1978 al Music Box Theatre di Broadway, lo spettacolo raggiunse ben 1793 repliche divenendo così il giallo più rappresentato nella storia di Broadway.

Venerdì, 16 Maggio 2014 19:31

Trappola mortale - Teatro Manzoni (Milano)

Il Teatro Manzoni di Milano propone fino al 25 maggio una divertente commedia con aspetti da thriller, "Trappola mortale", scritta dall’americano Ira Levin nel 1978, che raggiunse uno straordinario successo a Broadway con quattro anni di repliche incessanti. Il grande regista Sidney Lumet ne fece un film con Michael Caine che vinse numerosi premi, mentre da noi salgono sul palco Corrado Tedeschi, Ettore Bassi e Miriam Mesturino, addolciti dalla traduzione di Luigi Lunari e dalla regia di Ennio Coltorti.

"Trappola mortale" (Deathtrap) è un testo teatrale avvincente che usa il pretesto del tono noir per descrivere l’avidità dell’uomo senza scrupoli alla continua ricerca del potere, della realizzazione personale e dei propri insaziabili istinti. In scena al Teatro Manzoni dall’8 al 25 maggio 2014.

Le relazioni pericolose

Dall’1 al 20 maggio. Il musical tratto dal romanzo epistolare “Le relazioni pericolose”, dopo aver toccato diverse piazze italiane, approda a Roma, alla Sala Umberto. Il testo conosciutissimo di Chloderlos de Laclos conserva inalterato negli anni il suo innegabile fascino, messo ancor più in evidenza dallo splendido adattamento teatrale di Christopher Hampton premiato nel 1989 con l’Oscar per la migliore sceneggiatura proprio per l’omonima versione cinematografica diretta da Stephen Frears.

spirito allegro

Dall’8 al 10 agosto. Un’ambientazione poetica e incantevole come Piazza Sant’Agostino a Verezzi, Savona, e una commedia esilarante. “Spirito Allegro” di Noel Coward chiude la XLIV edizione del Festival di Borgio Verezzi, due atti brillanti in cui un uomo è in competizione tra il fantasma evocato della prima moglie e la gelosia della compagna attuale, in un adattamento tipicamente italiano di battute, cadenze dialettali e sceneggiate napoletane.

TOP