Con l’uso di maschere tipiche della Commedia dell’Arte e del linguaggio comico e grottesco, la storia prende ispirazione dalle dinamiche dell’interesse economico ed espansionistico che sono alle radici dei conflitti di “confine”. Mescolando tradizione popolare, fantasia e storia si gioca la riflessione su concetti quali proprietà, dominio politico, convivenza, corruzione, sfruttamento. La vicenda è ambientata sul campo di battaglia della Disfida di Barletta, molti anni dopo lo scontro tra i cavalieri italiani e quelli francesi. Il contadino Friariello deve difendere la propria terra dalle ambizioni economiche del cinico Pantalone e dello stolto Dottor Balanzone. La disputa si andrà a intrecciare alla storia d’amore tra Florenzia, figlia di Pantalone, e il Capitano.

“La vita è sogno”. È tutto lì: nel sogno di un teatro vivo e creativo, nell’aspirazione a partecipare attivamente al suo esistere. DOIT! L’invito è al fare e al realizzare, ritornando all’artigianalità del teatro. Oggi più che mai in Italia, dove la cultura è un optional per pochi coraggiosi. Dal desiderio condiviso di Angela Telesca e Cecilia Bernabei nasce l’idea del DOIT Festival – Drammaturgie Oltre Il Teatro, alla sua prima edizione, in scena dal 28 aprile al 24 maggio presso il Teatro Due Roma.

TOP