Sabato, 16 Giugno 2018 12:02

Timeless - Teatro India (Roma)

Dopo averli apprezzati nel loro “Bartleby”, progetto scenografico e narrativo dedicato all’omonimo racconto di Herman Melville, siamo tornati ad osservare, al Teatro India, il nuovo lavoro della Compagnia Muta Imago, “Timeless”, un percorso di esplorazione umana. Un’occasione per concedersi, secondo la loro stessa definizione, “un’indagine collettiva sulla natura del tempo per avviare una riflessione sull’ora e sulle sue caratteristiche di impermanenza”. Esperimento che, anche grazie alla volontà di mettersi in gioco dei giovani attori della Scuola di Teatro e Perfezionamento Professionale del Teatro di Roma, si fa seguire con attenzione, curiosità ed empatia.

Sabato, 03 Dicembre 2016 20:58

Bartleby - Teatro Brancaccino (Roma)

Ha debuttato in prima nazionale, al Teatro Brancaccino, “Bartleby”, secondo capitolo della trilogia “Racconti americani”, ideata dalla compagnia Muta Imago e completata da “Fare un fuoco” di Jack London (2015) e “L’ospite ambizioso” di Nathaniel Hawthorne (in scena nel 2017). “Bartleby” è dunque il nuovo racconto per suoni e immagini ispirato dal celebre testo di Herman Melville, ambientato in un ufficio di Wall Street a metà del diciannovesimo secolo. Un anziano avvocato narra in prima persona la vicenda del suo incontro con “l’uomo più misterioso che avesse mai incontrato”: Bartleby, appunto… uno scrivano che ha assunto alle sue dipendenze e che, pian piano, inizia a stravolgergli il mondo.

Il 14 e 15 settembre il progetto di ricerca artistica Muta Imago approda alla Pelanda (nell’ambito di Short Theatre 11 - Keep The Village Alive) con lo spettacolo Polices! di Sonia Chiambretto nell’ambito di Fabulamundi. Playwriting Europe.

All'interno della fertile cornice del Romaeuropa Festival, Muta Imago e Hermes Ensemble si confrontano con uno dei grandi capolavori musicali del Novecento, Hyperion di Bruno Maderna, ispirato al romanzo epistolare di Friedrich Hölderlin, Iperione o L’eremita in Grecia. Lo spettacolo è andato in scena al Teatro Vascello l'1 e il 2 dicembre scorsi.

Sabato 10 e domenica 11 maggio è andato in scena al Teatro Vascello "La stanza del tramonto", scritto e diretto da Lina Prosa, autrice palermitana che sta conoscendo una stagione di particolare successo in Francia, dove è tradotta da Jean-Paul Manganaro, pubblicata da Les Solitaires Intempestifs e prodotta dalla Comedie Francaise.

“Perdutamente. Variazioni, incidenti, distrazioni, teorie sul tema della perdita.” Si avvia alla conclusione l’inedita residenza creativa promossa dal Teatro di Roma e condivisa dalle 18 compagnie della scena romana contemporanea, invitati a giugno del 2012 dal direttore Gabriele Lavia ad un cantiere nel cantiere intorno al tema della perdita. A chiudere il progetto sarà Art you lost?, l’opera d’arte collettiva che, il 20 dicembre (con ingressi alle ore 19 e alle ore 21) e il 21 dicembre (con ingressi alle ore 17, 19 e 21), trasformerà l’intera architettura del Teatro India – dalla facciata esterna al foyer, dai muri ai pavimenti, dai corridoi alle sale al soffitto – in una cartografia delle nostre perdite e delle nostre possibilità.

TOP