Dal 3 al 15 giugno. Dopo il successo di Portami in un posto carino, Assassine e La mia massa muscolare magra, l’ormai consolidato duo artistico Tobia Rossi-Manuel Renga torna a Teatro Libero per parlarci nuovamente di sessualità e scoperta di sé con Bagnati, una commedia che indaga le perversioni dei figli della “Milano bene” nell’estate dell’EXPO.

Domenica, 07 Dicembre 2014 10:28

Coniugi - Teatro Libero (Milano)

Dal 2 al 7 dicembre. Cogliere l'attimo, l’occasione irripetibile che la vita offre, anche nel momento meno opportuno. Si può? Si deve? Quanto la convenienza incide nei nostri rapporti d’amore, di amicizia? Quanto costa la coerenza? Battute continue, situazioni comiche e ritmi che lasciano lo spettatore senza fiato con estrema leggerezza toccano temi che appartengono a tutti noi. Due coppie di amici da sempre, una amante, una vincita plurimilionaria. Una narrazione in cui il tempo si spezza e si rimescola in una cronologia scomposta. Un tuffo in un presente che può capitare a tutti noi. "Coniugi", il testo firmato dall'autore più rappresentato ad oggi in Francia, Eric Assous, arriva a Teatro Libero prodotto da Skené Company Milano con la regia di Claudia Negrin.

Testo non certo teatrale, che appartiene al linguaggio della filologia oppure della filosofia, fu scritto da un uomo vissuto tra la fine del 1400 e i primi del 1500 che, dopo la pubblicazione del suo testo, cominciò ad assistere ai roghi delle streghe, anche se non esiste alcun nesso tra le due cose se non un mero fatto di cronaca. Sto parlando de L’elogio della follia e di Erasmo da Rotterdam, un orfano sfruttato dai tutori che entrò in seminario semplicemente per tirare a campare ma che studiò molto, quanto basta per capire che molti cosiddetti uomini dotti in realtà non sapevano molto e producevano solamente confusione, non essendo in grado per esempio di comprendere il greco mentre ne spiegavano alcuni tra i massimi testi anche per motivi religiosi. Siamo al Teatro Libero di Milano che, dal 21 al 30 marzo, ha ospitato la compagnia diretta da Claudia Negrin e Michele Bottini, i quali hanno escogitato un sistema molto divertente e interessante, oltre che ben fatto, per reinventare su un palcoscenico alcuni tra i momenti migliori di quel testo antico e sempre attuale, impiantandovi alcuni sapori di Pirandello, Shakespeare e altri autori con effetti notevoli.

Giovedì, 20 Febbraio 2014 20:25

MALEdettoAMORE - Teatro Libero (Milano)

Premessa: spero di sbagliarmi, ma da una consultazione su web mi risulta che questa sia la prima recensione online su MaleDettoAmore. Se le cose stanno realmente così, è un vero peccato: significa che non è stata apprezzata a sufficienza, da parte degli addetti ai lavori, la bellezza di uno spettacolo che affronta una tematica serissima - la più seria e irrisolvibile di tutte, l’amore - senza mai scivolare neppure per un attimo nella retorica; un lavoro teatrale con tutti i crismi e sacrismi, dove emerge lampante la serietà, la professionalità, il talento collaudato degli allestitori.

Lunedì, 24 Dicembre 2012 08:45

Parlami d’amore - Teatro Libero (Milano)

Dal 14 al 31 dicembre. Il teatro è catarsi. Lo diceva già Aristotele nella Poetica una manciata di millenni fa (e lo Stagirita, si sa, era uno che guardava lontano). Al termine dello spettacolo, in questi giorni in scena al Teatro Libero, c'è sempre una giovane coppia tra il pubblico che si bacia o si abbraccia. Quasi a voler esorcizzare, col più naturale dei gesti tra innamorati, lo spettro del matrimonio in frantumi che gli è passato di fronte per settanta minuti. Parlami d'amore è un testo molto divertente per chi conosce le dinamiche complesse dell'umana natura; urtante per chi ha preso a modello i fidanzatini di Peynet.

TOP