Lunedì, 22 Aprile 2019 19:37

Ferdinando - Teatro della Cometa (Roma)

Nel 1986, in un terribile incidente sull’Autostrada del Sole, muore Annibale Ruccello, dopo essere stato contemporaneamente regista e interprete, nei panni di Don Catellino, del suo “Ferdinando”, vincendo per due anni consecutivi il premio IDI, prima per il testo teatrale e poi per la messinscena. A trent’anni di distanza questo testo rivive grazie alla regista Nadia Baldi e alla brava Gea Martire, che si dimostra all’altezza di sostituire la straordinaria Isa Danieli nel ruolo della baronessa protagonista.

Undici titoli in abbonamento più due fuori abbonamento, per un totale di tredici spettacoli, compongono il ricco cartellone 2018/19 della stagione del Teatro della Cometa. Un teatro vivo deve essere capace di osservare e interpretare il presente. È per questo che la stagione 2018/2019 si diverte a mescolare le carte per soddisfare gusti e sensibilità diverse. Un programma variegato che si caratterizza per la qualità e la raffinatezza delle proposte.

Domenica, 22 Ottobre 2017 09:20

Ferdinando - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Dal 18 ottobre al 5 novembre. Il “Ferdinando” di Annibale Ruccello, spogliato da tutti gli orpelli interpretativi e giustificativi, assume nelle idee di regia di Nadia Baldi una valenza di grande drammaturgia europea dalle tinte dark espressioniste: un circo dove anima e corpo, passione e desideri, trasgressioni e ossessioni non si collocano più in un "contesto" storico, politico o ideologico ma si trasfigurano in un macabro disegno del destino che semmai richiama “La lupa” di Verga.

Sabato, 30 Gennaio 2016 14:30

Viaggi di Ulisse - Teatro Eliseo (Roma)

Il premio Oscar Nicola Piovani torna a calcare le scene ricreando, sul palco del Teatro Eliseo dal 26 al 31 gennaio, la seduzione ed il fascino dell'immortale eroe greco Ulisse: per farlo, si affida ad una nuova forma artistica, che lui stesso chiama “concerto mitologico per strumenti e voci”. Nessuna espressione può essere più indicata: numerosi sono, infatti, gli strumenti presenti sul palcoscenico, dai classici pianoforte, contrabbasso, sax, violoncello, percussioni e tastiera elettronica, ai meno usuali strumenti della tradizione mediterranea, come fisarmonica e mandoloncello; splendide le voci degli artisti che ci accompagnano in questo viaggio nella letteratura, quelle di Chiara Baffi, Carlo Cecchi, Paila Pavese, Massimo Popolizio, Mariano Rigillo, Massimo Wertmuller e Virgilio Zernitz. Ma il tocco d’autore si rivela, come sempre, quello delle mani magiche del maestro Nicola Piovani che, con la sua modestia e genuinità, ma anche profonda cultura e comunicatività, ci fa rivivere, attraverso disegni musicali sapientemente tracciati, le vicissitudini di un’immagine epica, da millenni simbolo della vittoria dell’intelligenza sulla forza umana.

Sabato, 24 Gennaio 2015 13:19

Le voci di dentro - Teatro Argentina (Roma)

Dal 20 gennaio al 15 febbraio torna sul palcoscenico dell’Argentina, durante la sua tournèe di successo in Italia ed Europa, “Le voci di dentro” di Eduardo De Filippo, diretto e interpretato da Toni Servillo, affiancato in scena dal fratello Peppe, leader della Piccola Orchestra Avion Travel.

Dall’11 novembre al 7 dicembre. Difficile trovare un testo di Eduardo De Filippo che non piaccia: "Le voci di dentro", portato in scena per il secondo anno dai fratelli Servillo al Piccolo Teatro di Milano è un capolavoro, non solo di sconcertante attualità, ma soprattutto di genialità teatrale, di antropologia, di filosofia dei rapporti umani, soprattutto sotto lo stress di contingenze stringenti. Protagoniste, due famiglie di una Napoli appena uscita dalla seconda guerra mondiale, ognuna sfasciata a suo modo e ognuna che tira avanti a vivere come può. Sulla scena, la presenza dei due fratelli Servillo commuove, e fa sentire le vibrazioni di quell'intesa, di quell'alchimia speciale che, i fortunati, avranno potuto respirare quando i fratelli De Filippo recitavano insieme.

Giunto alla sua XXXV edizione, il Festival Città Spettacolo di Benevento avrà luogo nei tre fine settimana di settembre, nel periodo compreso tra i giorni 5 e 21.

Dal 7 maggio al 2 giugno. L'irrazionale insensatezza di un vivere sociale completamente dimentico di ogni valore di etica e solidarietà esplode in maniera dirompente nella commedia di Eduardo De Filippo, appartenente alla "Cantata dei giorni dispari", dedicata dal drammaturgo alle devastazioni materiali e morali determinate dal secondo conflitto mondiale. Regista dall'ineffabile equilibrio e carismatico protagonista in scena un superbo Toni Servillo, capace di declinare in un'interpretazione magistrale l'intera gamma di sfumature del testo eduardiano, in costante sospensione tra grottesca ironia e lacerante tragedia.

TOP