Dopo essersi cimentato con “Le intellettuali” e “L’Avaro”, l’estro creativo di Arturo Cirillo torna a confrontarsi con il Molière della maturità e con il coacervo di grottesca ironia e cupa, malinconica amarezza che contraddistingue la sua ultima produzione. In scena al Teatro Eliseo, fino al 19 gennaio, il godibilissimo ed assolutamente moderno “La scuola delle mogli”, una produzione concepita grazie alla sinergia tra Marche Teatro, Teatro dell’Elfo e Teatro Stabile di Napoli; un cristallino esempio di come una commedia di tre secoli e mezzo fa (il suo debutto avvenne il 26 dicembre 1662 presso il parigino Teatro del Palais-Royal), se rinfocolata da una traduzione illuminata come quella di Cesare Garboli, incastonata in una costruzione scenografica sorprendente e dinamica come quella di Dario Gessati, impreziosita dai sempre pregiati costumi disegnati da Gianluca Falaschi e incarnata da interpretazioni impetuose come quelle dello stesso Cirillo, di Valentina Picello e del giovane Giacomo Vigentini, allora il risultato non è certo l’ennesima polverosa riproposizione per noiose matinée scolastiche ma un lavoro teatrale da non lasciarsi sfuggire.

A Palazzo Venezia, lo scorso 24 luglio, è andata in scena, per la prima volta a Roma, una sapiente reinterpretazione della commedia di Molière “La scuola delle mogli”, diretta e interpretata da Arturo Cirillo, nell’ambito della rassegna “Il Giardino Ritrovato”.

Sabato, 02 Dicembre 2017 16:52

Il malato immaginario - Teatro Eliseo (Roma)

Dal 28 novembre al 17 dicembre. La prima volta in cui Andrée Ruth Shammah si è misurata con questo classico risale agli anni Ottanta: all’epoca, il protagonista era Franco Parenti, mentre Gioele Dix recitava nel ruolo del giovane fidanzato di Angelica, Cleante. A distanza di più di 20 anni la stessa produzione approda al Teatro Eliseo dopo una lunga tournée, iniziata nel 2014 come omaggio allo stesso Parenti, a 25 anni dalla sua scomparsa.

Dal 19 al 29 ottobre. Le paradossali quanto attuali vicende del ricco borghese Monsieur Jourdain sono portate in scena da Filippo Dini, che rievoca un classico del teatro di Molière in chiave contemporanea con una rilettura brillante e riflessiva.

Elsinor, Teatro Stabile d'Innovazione, unico centro interregionale di produzione e programmazione teatrale in Italia (attivo in Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna), presenta dal 12 al 29 marzo nella Sala Fontana di Milano, “Le Intellettuali” di Molière. Lo fa ricostruendo l'universo brulicante del drammaturgo francese, pieno di vivacità popolare, ricchi signori ignoranti e pedanti intellettuali. Sul palco della Sala Fontana, il gioco teatrale rapisce il pubblico numeroso: scene, costumi, luci e bravissimi attori, ci offrono uno spettacolo godibilissimo facendoci sorridere di noi. Monica Conti, con la sua sensibilità per il particolare e l'insieme, cura l'adattamento e la regia.

Sabato, 26 Gennaio 2013 14:50

Amleto - Teatro Out Off (Milano)

Dal 9 gennaio al 10 febbraio. Lo sappiamo che c’è del marcio in Danimarca. E sappiamo anche che ci sono più cose in cielo e in terra di quante Orazio, e noi tutti, possiamo apprendere dalla filosofia. Eppure, quattro secoli dopo la prima assoluta, eccoci ancora a teatro, curiosi di vedere all’opera questo principe Amleto così malmostoso, eternamente roso dall’inquietudine. Stavolta la cornice è l’Out Off di via MacMahon. E all’Out Off, lo sappia chi vi si accosta per la prima volta, succede sempre qualcosa di particolare.

TOP